Cani maltrattati e malati: allevamento sequestrato a Trecastelli dai carabinieri

Cani maltrattati e malati: allevamento sequestrato a Trecastelli dai carabinieri

TRECASTELLI – I carabinieri del Nucleo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale del Gruppo di Ancona, insieme alle guardie zoofile, su delega della Procura della Repubblica, hanno sequestrato 859 cani di piccola taglia, oltre a strutture ed altro materiale, in un allevamento di Trecastelli.

I militari intervenuti hanno potuto infatti riscontrare che gli animali erano tenuti in condizioni incompatibili con la loro natura.

Cinque, al momento, le persone indagate dalla Procura della Repubblica di Ancona per i reati di inosservanza dei provvedimenti delle autorità sanitarie e per detenzione degli animali in condizioni di sofferenza. Al vaglio dell’Autorità giudiziaria ci sono anche eventuali responsabilità di altre persone.

Nonostante le ordinanze emesse in passato, nell’allevamento di Trecastelli il numero dei cani è passato dai circa 500 accertati nel 2018, ai circa 700 nel novembre 2020, agli 859 accertati nel corso dell’ultimo intervento dei carabinieri forestali di Ancona. Secondo quanto si è appreso circa la metà dei cani presenti nell’allevamento risulterebbero positivi al batterio della Brucellosi canina.

Il sequestro preventivo, disposto d’urgenza dalla Procura della Repubblica di Ancona è stato già convalidato dal Gip dottor Carlo Masini.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: