Coronavirus / 18 morti in un giorno nelle Marche: i più giovani avevano 57, 61 e 62 anni

Coronavirus / 18 morti in un giorno nelle Marche: i più giovani avevano 57, 61 e 62 anni

ANCONA – Questa sera il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che, purtroppo, nelle ultime 24 ore si sono verificati 18 decessi. Un vero e proprio record in questa seconda ondata dell’emergenza sanitaria

Si tratta di 11 uomini e 7 donne, tra 57 e i 96 anni, tutti con patologie pregresse tranne un ottantenne di Fano ed una ottantasettenne di Senigallia.

Le altre vittime erano di Ascoli Piceno (79 anni), Castorano (81 anni), Macerata Feltria (91 anni), Colli al Metauro (90 anni), Acqualagna (86 anni), Fano (altri 2 di 62 e 92 anni), Orciano di Pesaro (90 anni), Cerreto d’Esi (61 anni), Fabriano (96 anni), Urbisaglia (74 anni), Macerata (57 anni), Ancona (87 anni), Sant’Elpidio a Mare (2, di 88 e 85 anni), Porto Sant’Elpidio (76 anni).

Il totale dei decessi, nelle Marche, dall’inizio dell’emergenza sanitaria sale così a 1.355.

Negli ospedali della regione restano 600 ricoverati: 82 nei reparti di terapia intensiva; 134 in quelli semi intensivi e 384 nei reparti non intensivi.

Sono invece 262 gli ospiti nelle strutture territoriali di Campofilone, Chiaravalle, Galantara, Macerata Feltria, Fossombrone, Ripatransone, Residenza Dorica Inrca.

Questa mattina il Servizio Sanità della Regione Marche aveva anche comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1400 tamponi: 935 nel percorso nuove diagnosi (di cui 411 nello screening con percorso Antigenico) e 465 nel percorso guariti.

I positivi sono 145 nel percorso nuove diagnosi (19 in provincia di Macerata, 57 in provincia di Ancona, 54 in provincia di Pesaro-Urbino, 4 in provincia di Fermo, 8 in provincia di Ascoli Piceno e 3 da fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (29 casi rilevati), contatti in setting domestico (19 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (59 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (7 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (4 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (3 casi rilevati), screening percorso sanitario (2 casi rilevati) e 1 rientro dall’estero.

Per altri 20 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 411 test e non sono stati riscontrati casi positivi.

LE TABELLE

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: