L’INTERVISTA / Ansuini e Antognini: “A Senigallia un Ospedale inadeguato, con carenza di personale”

L’INTERVISTA / Ansuini e Antognini: “A Senigallia un Ospedale inadeguato, con carenza di personale”

SENIGALLIA – I problemi dell’Ospedale di Senigallia continuano ad essere al centro dell’attenzione – e non potrebbe essere diversamente -, anche in questa complessa campagna elettorale. Ne abbiamo parlato con due operatori della sanità senigalliese, i medici Andrea Ansuini e Mauro Antognini, candidati al Consiglio comunale con la lista La Civica.
Il dottor Ansuini è subito molto chiaro: “Abbiamo una struttura inadeguata, con carenza di personale. Per quanto riguarda la tecnologia ci stiamo, invece, adeguando. E per far funzionare un ospedale servono queste tre cose”.
Ai vertici della sanità è stato più volte chiesto di mettere a norma sia la Rianimazione, sia il Pronto soccorso. Ma le risposte non sono mai arrivate.
“Il risultato – ha quindi aggiunto il dottor Andrea Ansuini – è che la nostra Rianimazione è completamente inidonea. Non è stata mai adeguata. Un problema, quello dell’adeguamento, che interessa anche altre strutture”.
Tra le questioni irrisolte dell’Ospedale di Senigallia c’è anche quella della sicurezza che riguarda gli operatori ma anche – e soprattutto – i malati. Per Andrea Ansuini “il problema delle infezioni è enorme”. “Cerchiamo di adattarci ma non basta. Per questo occorre intervenire subito”.
“Lavoro all’Ospedale di Senigallia da sedici anni – afferma il dottor Mauro Antognini – e posso dire che la situazione, negli ultimi anni, non è migliorata. Ci viene sempre raccontato che tutto va bene, ma non è così”.
“Dobbiamo decidere le cose da fare in questo Ospedale e fare in modo che vengano fatte bene, utilizzando tutte le risorse necessarie. Ricordandoci che l’Ospedale è il punto di arrivo di tutte le criticità”.

QUI SOTTO la video-intervista

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: