Le Marche eleggono il nuovo presidente e rinnovano il Consiglio regionale

Le Marche eleggono il nuovo presidente e rinnovano il Consiglio regionale

Domenica si voterà dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15. Non è previsto il ballottaggio. Tutti i candidati e le schede delle cinque province

ANCONA – Domenica e lunedì i marchigiani saranno chiamati alle urne per le elezioni regionali. Dovranno eleggere il nuovo presidente della Giunta e rinnovare il Consiglio regionale. Domenica si voterà dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15. A differenza delle elezioni amministrative non è previsto il ballottaggio.

​Sono otto i candidati in lizza per la carica di presidente: Francesco Acquaroli (coalizione di centrodestra), Sabrina Banzato (Vox Populi), Alessandra Contigiani (Riconquistare l’Italia), Roberto Mancini (Dipende da noi), Maurizio Mangialardi (coalizione di centrosinistra), Gian Mario Mercorelli (Movimento 5 Stelle), Fabio Pasquinelli (Partito Comunista) e Anna Rita Iannetti (movimento No Vax).

Viene eletto presidente il candidato che ottiene anche un solo voto in più rispetto ai suoi competitori. Ricordiamo che la legge elettorale del 2015 ha ridotto, da 42 a 30, il numero dei seggi in Consiglio regionale.

Ogni circoscrizione elegge un numero variabile di candidati (9 ad Ancona, 7 a Pesaro, 6 a Macerata, 4 rispettivamente ad Ascoli e a Fermo). Il premio di maggioranza è di 16 seggi se il vincitore ottiene una percentuale di voto dal 34 al 37%; i seggi diventano 17 qualora il consenso sia tra il 37 e il 40% e 18 se il vincitore ottiene più del 40% dei voti.

L’elettore esprime il suo voto per una delle liste provinciali, tracciando un segno nel relativo rettangolo. Può esprimere fino a due preferenze. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza. Qualora l’elettore esprima il suo voto soltanto per una lista provinciale, il voto si intende validamente espresso anche a favore del candidato a presidente collegato alla lista stessa. Non è possibile votare i candidati di due liste diverse.

Oggi, alle 16, si sono regolarmente costituiti i 1.576 seggi elettorali (di cui 15 sezioni ospedaliere) distribuiti nei 227 Comuni delle Marche, impegnati nelle operazioni di voto per le Elezioni Regionali 2020. Lo ha comunicato  l’Ufficio Elettorale della Regione Marche che coordina le operazioni di raccolta e di diffusione dei dati elettorali.  I seggi hanno trasmesso ai Comuni la notifica di avvenuto insediamento e a loro volta i Comuni alla Regione per via telematica. La stessa procedura verrà utilizzata per inviare i risultati dei voti scrutinati.

I presidenti di seggio procederanno allo scrutinio partendo da quello per il Referendum consultivo nazionale sul taglio dei Parlamentari,  a cui seguirà lo spoglio per le consultazioni elettorali regionali e infine quello delle amministrative.

Sono chiamati alle urne 1.310.843 marchigiani (rilevazione Ufficio Elettorale Regione Marche) di cui 637.290 uomini e 673.553 donne, con una percentuale quindi rispettivamente del 49% e del 51% del corpo elettorale. I diciottenni che andranno a votare per la prima volta nelle Marche sono 7.322 (Fonte Ministero dell’Interno al 30 giugno 2020) corrispondente allo 0,6% degli elettori totali.

Un numero complessivo degli elettori che comprende anche quelli all’Estero (133.016 nelle Marche secondo la fonte del Ministero dell’Interno al 30 giugno 2020)  che per il Referendum nazionale possono votare presso le Ambasciate e i Consolati nelle nazioni di residenza, mentre per le elezioni regionali è prevista solo la presenza fisica alla sezione elettorale del Comune marchigiano in cui sono iscritti per poter esercitare il diritto di voto.

Gli elettori dovranno recarsi ai propri seggi muniti della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento. Chi non ha la tessera elettorale o l’ha smarrita, deve richiederla all’Ufficio elettorale del Comune di residenza. Ai Comuni è demandato in questa tornata elettorale, caratterizzata dalle misure di prevenzione anti Covid 19, anche l’adempimento per l’organizzazione di seggi speciali per la raccolta del voto a domicilio, su richiesta dell’elettore, in caso di isolamento a causa della positività alla malattia.

I dati del Corpo elettorale suddivisi anche per provincia:

PROVINCE      NUM_COMUNI        NUM_SEZIONI        MASCHI   FEMMINE TOTALE

MACERATA             55                  321                       138547   147020   285567

FERMO                  40                  168                       72338     76163     148501

PESARO E URBINO  52                  405                       146081   152258   298339

ANCONA                47                  468                       192708   205558   398266

ASCOLI PICENO      33                  214                       87616     92554     180170

TOTALE                 227                1576                     637290   673553   1310843

LE SCHEDE

SCHEDA PESARO E URBINO FAC-SIMILE

SCHEDA ANCONA FAC-SIMILE

SCHEDA MACERATA FAC-SIMILE

SCHEDA FERMO FAC-SIMILE

SCHEDA ASCOLI FAC-SIMILE

I CANDIDATI

Pesaro

Ancona

Macerata

Fermo

Ascoli Piceno

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: