Coronavirus, la troppa disinvoltura porta all’aumento dei ricoveri

Coronavirus, la troppa disinvoltura porta all’aumento dei ricoveri

ANCONA – Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati altri 826 tamponi, di cui 563 nel percorso nuove diagnosi e 263 nel percorso guariti. I positivi rilevati sono 8: 5 in provincia di Pesaro Urbino, 1 in provincia di Macerata e 2 in provincia di Fermo. Dei positivi di oggi, 5 persone sono riferibili al focolaio di Montecopiolo e le restanti ai percorsi diagnostici legati ai rientri dall’estero e agli accessi alle prestazioni sanitarie.

Ma, al di là dei nuovi casi positivi, che debbono continuare a destare il giusto allarme, c’è da rilevare che, nelle Marche, continuano a crescere i dimessi/guariti, arrivati oggi a 5.763. E riprende, purtroppo, anche ad aumentare il numero dei ricoverati (saliti a undici). Inoltre lievita a 1.038 il numero delle persone che sono in quarantena per contatti con i contagiati, in parallelo all’aumento dei casi positivi.

Va comunque detto che degli undici ricoverati, nessuno si trova in terapia intensiva: uno è ricoverato a Macerata, due a Fermo, due all’ospedale di Torrette di Ancona, sei a Marche Nord, di cui cinque nel reparto malattie infettive ed una in ginecologia.

Sono sempre 136 i positivi che si trovano in isolamento domiciliare. Delle 1.038 persone in quarantena, 84 hanno sintomi, 26 sono operatori sanitari.

Da tempo, fortunatamente, nella nostra regione, non si registrano vittime causate dal coronavirus. I decessi restano quindi 987. Ma la disinvoltura con la quale si continua ad affrontare il virus, potrebbe causare, in futuro, qualche inevitabile nuovo problema.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: