L’INTERVISTA / A Senigallia Forza Italia si propone come motore civico del centro-destra

L’INTERVISTA / A Senigallia Forza Italia si propone come motore civico del centro-destra

SENIGALLIA – “La scelta di unire in un’unica lista lo storico movimento civico senigalliese riunitosi nel 2015 in “Unione Civica” e la liberale Forza Italia nasce dalla consapevolezza che occorre portare nella politica locale la qualità individuale (con esponenti che possano vantare curriculum di tutto rispetto e non solo posizionamenti politici), le professionalità del mondo civico e la chiarezza dei comportamenti e delle parole che attengono al mondo delle professioni e non a certi ambienti politicanti”, lo ha affermato, questa mattina, nel corso di un incontro il commissario cittadino di Forza Italia, Anna Maria Bernardini.

“In questi anni di opposizione seria e rigorosa in Consiglio comunale – ha poi aggiunto Roberto Paradisi – abbiamo dimostrato cosa siamo e come lavoriamo. Abbiamo presentato in Consiglio (con centinaia di emendamenti) contro-bilanci puntuali con diminuzione di tutte le tasse rispetto quelli non condivisibili dell’Amministrazione comunale, abbiamo cacciato – con l’arma della legalità – la Uisp da un bene immobile pubblico che occupava abusivamente da 22 anni, abbiamo proposto e ottenuto (denunciando la poca trasparenza esistente) un regolamento virtuoso per gli incarichi ai professionisti esterni al Comune, abbiamo denunciato sprechi e privilegi, ottenuto la modifica del regolamento edilizio in termini più liberali e permissivi (possibilità di ampliamenti edilizi per le famiglie dove iniquamente vietati) e tanto altro ancora. Siamo stati la voce della credibile alternanza”.

“Saranno al nostro fianco alcuni dei professionisti che ci aiuteranno a scrivere le pagine di una nuova città. Tra loro: Laura Giovannetti (economista aziendale) che si occuperà dei conti pubblici e delle politiche di bilancio; Fabrizio Fano (insegnate di filosofia e sociologo) che lavorerà nelle politiche sociali; Maurizio Mugianesi (consulente finanziario ed esperto di edilizia e urbanistica) che seguirà le proposte del settore urbanistico; Elena Montesi (storica istruttrice sportiva) che si occuperà del delicato settore sport”.

“Il nostro tratto distintivo – ha poi detto Luigi Rebecchini – sarà la cultura, la forza della società civile e delle professioni in politica, il rispetto della parola data, il profilo rigoroso ed etico a livello istituzionale con il rispetto delle persone (e degli avversari) come punto di partenza per ogni costruzione alternativa”.

QUI SOTTO la video-intervista:

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: