Tre sindaci contro i consiglieri di opposizione: “Nell’Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone tutto ok”

Tre sindaci contro i consiglieri di opposizione: “Nell’Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone tutto ok”

Dopo le recenti polemiche presa di posizione dei primi cittadini di Arcevia, Ostra Vetere e Serra de’ Conti

OSTRA VETERE – “Abbiamo assistito negli ultimi giorni si legge in un documento diffuso dai sindaci di Arcevia, Ostra Vetere e Serra de Conti – ad una delle consuete scomposte sceneggiate da parte di alcuni Consiglieri dell’opposizione – pochi per la verità – circa lo “stato di salute” dell’Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone.

“I motivi di tale diagnosi traggono spunto da un Atto deliberativo (la ripresa da parte dei Comuni di Arcevia, Ostra Vetere e Serra de’ Conti della funzione Ragioneria) e dal differimento di qualche giorno della discussione  in Consiglio dell’Unione del rendiconto 2019.

“Due questioni concatenate che certo non vanno sottovalutate ma neanche ingigantite e alterate. I servizi conferiti all’Unione – SUAP, Servizi Sociali, Polizia Locale per Trecastelli, Ostra Vetere, Ostra e Barbara – hanno dato in questo periodo prova di efficacia ed efficienza intervenendo in modo tempestivo e organico nella crisi determinata dal Covid-19 (Servizi Sociali), fungendo da riferimento e da accompagnamento per la ripresa delle attività produttive dei nostri territori (SUAP); garantendo presenza e controllo, presidio territoriale e sicurezza ai cittadini (Polizia Locale).

“A fronte di questi ottimi risultati registrati il modificarsi  di uno scenario prefigurato per i Servizi Finanziari (riduzione del personale a causa di pensionamenti e mobilità, impossibilità di creare un Ufficio Comune centralizzato che in queste condizioni avrebbe fiaccato l’organizzazione delle singole Amministrazioni aderenti)  ha  fatto propendere per una scelta prudente di riacquisizione della funzione.

“Un’esperienza così complessa come quella della messa a norma di un Organismo delicato e come l’Unione del Comuni necessita di continui aggiustamenti tra le componenti che la costituiscono.

“Solo chi ci lavora con determinazione e passione sa che è necessario acquisire in ogni circostanza elementi che permettano di ampliare i propri punti di vista, valutando i pro e i contro di  ogni scelta, sapendo disinnescare la tendenza ad una visione immobile-statica.

“Ci aspetteremmo da ogni consigliere – concludono i sindaci di Arcevia, Ostra Vetere e Serra de Conti – un atteggiamento propositivo e propulsivo perché per far vivere le Istituzioni è indispensabile l’apporto di tutti. Il resto è la solita pantomima rafferma che si fonda sull’approssimazione e la non conoscenza. Ma siamo fiduciosi che l’ignoranza trovi una sua via di redenzione”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: