Mercoledì a Senigallia lo spettacolo “Mattia e il nonno” per la rassegna Baracche e Burattini 

Mercoledì a Senigallia lo spettacolo “Mattia e il nonno” per la rassegna Baracche e Burattini 

SENIGALLIA – Prosegue a Senigallia – dopo l’inaugurazione con il poetico”Voglio la luna!” – la rassegna “Baracche e burattini” curata da Atgtp e Teatro alla Panna con il sostegno del Comune di Senigallia.  In cartellone,10 spettacoli per bambini e ragazzi fino al 12 agosto, con compagnie nazionali e marchigiane tra le più affermate del teatro ragazzi.

La proposta è inserita nel circuito del 22esimo Festival di teatro ragazzi e di figura “Ambarabà”, che si tiene tra luglio e agosto in 12 comuni della provincia di Ancona (oltre a Senigallia, ci sono Corinaldo, Trecastelli, Serra De’ Conti, Arcevia, Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, Montemarciano, Monte Roberto, Ostra e Staffolo).

Mercoledì 15 luglio alle ore 21,30  in Piazza Garibaldi l’appuntamento è con un grande evento: in scena “Mattia e il nonno”, di Factory – Compagnia Transadriatica dal racconto omonimo di Roberto Piumini, con Ippolito Chiarello, adattamento e regia Tonio De Nitto. Si tratta del migliore spettacolo dell’anno all’Eolo Awards 2020, l’Oscar italiano del Teatro ragazzi, ed è un lavoro delicato che si lega in maniera inattesa al periodo attuale: al centro della drammaturgia è infatti il tema del distacco da una generazione, quella dei nonni, che è stata purtroppo tanto colpita dall’emergenza sanitaria dei nostri giorni.
“Mattia e il nonno” è un piccolo capolavoro scritto da Roberto Piumini, uno degli autori italiani più apprezzati della letteratura per l’infanzia. In una lunga e inaspettata passeggiata, che ha la dimensione forse di un sogno, nonno e nipote si preparano al distacco, a guardare il mondo, a scoprire luoghi misteriosi agli occhi di un bambino, costellati di incontri magici e piccole avventure pescate tra i ricordi per scoprire, alla fine, che non basta desiderare per ottenere qualcosa, ma bisogna provare e soprattutto non smettere mai di cercare. In questo delicato passaggio di consegne il nonno insegna a Mattia, giocando con lui, a capire le regole che governano l’animo umano e come si può fare a rimanere vivi nel cuore di chi si ama. Un lavoro che ci insegna con gli occhi innocenti di un bambino e la saggezza di un nonno a vivere la perdita come trasformazione e a comprendere il ciclo della vita.
La rassegna “Baracche e burattini” prosegue poi con lo spettacolo “Il mondo di Oscar” di Atgtp, con Silvano Fiordelmondo (16, 17, 27, 28, 29 luglio, ore 21,30, all’Auditorium dei cancelli), giocattoli di latta animati sulla magica pista di un circo in miniatura; “Musi lunghi e nervi tesi” di Atgtp da una filastrocca di Marco Moschini, scritto e interpretato da Enrico Marconi e Candida Ventura con la regia di Simone Guerro, uno spettacolo pieno di ironia e divertenti gag (22 luglio ore 21,30 al Cortile scuola Pascoli); “Il folletto mangiasoldi” della compagnia Fratelli di Taglia, una fiaba moderna, che con allegria affronta una delle paure dei bambini (5 agosto ore 21,30 al Cortile Scuola Pascoli); si chiude con una proposta molto divertente, il “Cappuccetto Rosso” dei burattinai del Teatro alla Panna, Luca Paci e Roberto Primavera (12 agosto ore 21,30 al Cortile Scuola Pascoli).

Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle normative vigenti in termini di distanziamento e misure di sicurezza. Posto unico € 5.00 – bambini sotto i 3 anni € 0.50. Prenotazione consigliata al 334 1684688 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 a partire da lunedì 06 luglio per tutti gli spettacoli in programma. Biglietti in vendita dalle 19.00 c/o luogo degli spettacoli.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: