“Chiaravalle ha i titoli per diventare un centro avanzato di studio del pensiero montessoriano” 

“Chiaravalle ha i titoli per diventare un centro avanzato di studio del pensiero montessoriano” 

CHIARAVALLE – Dall’Associazione culturale L’Isola riceviamo: “Il 150° anniversario della nascita di Maria Montessori avrebbe dovuto vedere diverse iniziative finalizzate alla conoscenza della grande pedagogista e del suo metodo. Purtroppo la situazione sanitaria che ha coinvolto tutto il mondo ha impedito il dispiegarsi di moltissime iniziative.

“Chiaravalle non è immune da questa situazione per cui, ad oggi, niente può essere programmato.

“C’è però un campo di intervento dove può essere assunta una iniziativa adeguata anche in tempo di Covid e che proprio a Chiaravalle e non altrove può essere realizzata.

“Qui è nato, qualche tempo fa, un Istituto ad indirizzo montessoriano; un Istituto che può benissimo candidarsi a Istituzione di riferimento non solo del territorio ma regionale per quanto riguarda l’applicazione del metodo e la ricerca/formazione del pensiero montessoriano. “Gli studi montessoriani ci hanno insegnato che niente è conosciuto a fondo e per sempre e che i campi di applicazione del metodo possono essere i più vari, basti pensare alle recenti applicazioni con i malati di alzheimer.

“Chiaravalle, grazie all’Istituto scolastico e alla Fondazione Montessori, ha sia i titoli sia la possibilità di candidarsi a diventare un centro avanzato di studio e ricerca del pensiero montessoriano.

“Un progetto ambizioso per cui sarà necessario il contributo di più soggetti: Regione, Amministrazione comunale, Opera Nazionale Montessori, Fondazione Chiaravalle-Montessori, Associazione dei genitori montessoriani e comuni limitrofi, in particolare quello di Monte San Vito visto che ha legami speciali con la Montessori.

“La realizzazione di tale progetto dovrebbe essere sostenuta da un’iniziativa politica di grande respiro e capace di guardare oltre gli steccati di uno sterile localismo; una tale iniziativa darebbe non solo a Chiaravalle ma a tutto il territorio della Vallesina una opportunità importante sia sul piano della didattica e della cultura sia su quello economico.

“Ovviamente dovrebbe essere il Comune di Chiaravalle, in quanto luogo natale di Maria Montessori, a farsi promotore di tale progetto: sicuramente sarebbe un modo adeguato di celebrare i 150 anni dalla nascita della Montessori”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: