La protesta della Lega: “A Senigallia uffici comunali ancora chiusi”

La protesta della Lega: “A Senigallia uffici comunali ancora chiusi”

SENIGALLIA – “E’ inconcepibile che gli Uffici comunali restino ancora chiusi.  L’11 giugno 2020 alle ore 10,30, davanti agli uffici di Via Leopardi – si legge in un intervento della Lega di Senigallia -, alcuni cittadini che necessitavano di espletare pratiche edilizie ed urbanistiche, avendo trovato gli uffici comunali ancora chiusi  hanno mostrato e condiviso tra loro una forte rabbia”.

“In un momento particolarmente delicato per l’economia cittadina e la necessità di riprendere al più presto il normale funzionamento di tutte le attività produttive, risulta inaudito che servizi indispensabili come quelli erogati dagli Uffici comunali non siano ancora direttamente fruibili.

“A tal proposito – aggiunge la Lega -, è da porre nella dovuta evidenza che già il mese scorso il DPCM 17.05.2020 aveva definito le misure per la riapertura delle attività Economiche e Produttive, recependo all’interno dell’allegato 17 le misure di prevenzione e protezione da mettere in atto per la riattivazione degli uffici aperti al pubblico.

“A distanza di un mese non si comprende come mai gli Uffici Comunali rimangano ancora chiusi al pubblico, soprattutto in considerazione che la maggior parte delle attività (e non solo quelle strategiche per la ripresa) è stata già riaperta e addirittura dal 15 giugno potranno essere riaperte anche le discoteche.

“Auspichiamo che l’Amministrazione comunale garantisca al più presto la riapertura degli uffici, beninteso, mettendo in atto tutte le misure di prevenzione e protezione a tutela dei lavoratori, previste dalla vigente normativa – conclude la Lega – che ha standardizzato tali misure in campo nazionale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: