La Lega: “Dopo i tanti decessi adesso le case di riposo delle Marche si trovano in gravi difficoltà economiche”

La Lega: “Dopo i tanti decessi adesso le case di riposo delle Marche si trovano in gravi difficoltà economiche”

SENIGALLIA – “Tutte le case di riposo della Regione Marche si trovano in condizioni di grandi difficoltà economiche dovute alla notevole diminuzione del numero di ospiti, causata dai decessi e dal mancato turnover imposto dall’emergenza Covid-19.

“Questo – si legge in una nota della Lega di Senigallia – è quello che è emerso nell’ambito della visita effettuata alcuni giorni fa dai vertici regionali, provinciali e cittadini della Lega alle due strutture cittadine: Fondazione Città di Senigallia e Opera Pia Mastai Ferretti.  Peraltro, nell’ambito di tale visita sono state donate mascherine chirurgiche in favore sia dei pazienti, sia del personale che opera all’interno di tali strutture.

“La permanenza dei medesimi costi, contrapposto alle minori entrate dovute alla diminuzione degli ospiti è risultato devastante per i bilanci di molte strutture, sia private che pubbliche, che in molti casi si sono viste costrette ad accendere mutui allo scopo di garantire il pagamento degli stipendi del personale dipendente e del personale delle Cooperative che effettuano prestazioni in appalto.

Nessun aiuto è arrivato dalla Regione che ha il compito istituzionale di garantire la funzionalità di tali strutture specificamente autorizzate e talune anche accreditate dalla Regione medesima.

“Alla luce di quanto sopra esposto – si legge sempre nell’intervento della lega di Senigallia -, appaiono del tutto boriose ed inappropriate le dichiarazioni recentemente rilasciate dal presidente della Commissione regionale sanità e candidato sindaco di Senigallia Fabrizio Volpini che, nell’ambito della visita effettuata all’Opera Pia Mastai Ferretti si è vantato di aver garantito “lavoro coordinato e sinergico e anche appassionato di un sistema, della rete del territorio integrata con l’ospedale”.

“Ebbene, a parere della Lega, chi detiene specifiche responsabilità a livello regionale e si candida alla carica di sindaco, avrebbe dovuto garantire aiuti immediati alle strutture protette, alle case di riposo e alle Asp, soprattutto al fine di garantirne il corretto funzionamento ed il pagamento degli stipendi dei dipendenti propri e delle cooperative.

“La Lega per Salvini Premier – conclude la nota del Direttivo di Senigallia – auspica che quanto prima vengano erogati tali aiuti.  In caso contrario, sarà la Lega ad eseguire tale intervento in caso di vittoria elettorale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: