Coronavirus, donati 25mila euro per l’ospedale di Pergola

Coronavirus, donati 25mila euro per l’ospedale di Pergola

PERGOLA – Una iniziativa di solidarietà che ha visto protagonista tutto il territorio interessato e non solo, tanto da aver superato i confini nazionali. A ben 25mila euro ammonta la raccolta fondi promossa dall’Aspecc Onlus Pergola per l’ospedale Santi Carlo e Donnino e la gestione dell’emergenza Coronavirus. Denaro e non solo, tanti gruppi, associazioni e cittadini, infatti, hanno donato direttamente materiale sanitario come mascherine e camici.

«Il momento è difficile ma la solidarietà e davvero tanta. Finora con i soldi raccolti abbiamo acquistato diverso materiale sanitario come mascherine, termometri a distanza, saturimetri, apparecchi per la pressione, camici, gel disinfettanti, visiere. Sono arrivate donazioni da Pergola e altri comuni della Valcesano, da cittadini, associazioni e gruppi di persone, ma anche dalla Germania, da Gernsbach, la città gemellata con Pergola. Ringraziamo tutti e ricordiamo che la raccolta continua».

Il club Euro-Italia ha inviato una lettera alla sindaca Simona Guidarelli, accompagnandola con una donazione di 1000 euro: «La nostra è una associazione fondata nel 1993 da italiano e tedeschi. Obiettivo è raggiungere l’integrazione, la tolleranza e solidarietà verso l’altro. Siamo stati noi con il sindaco di Gernasbach Knittel a far nascere il gemellaggio a cui teniamo moltissimo. Infatti volevamo sostenervi in questa situazione fuori dal normale che ha colpito i nostri paesi. Con la donazione di 1000 euro all’Aspecc vogliamo dare il nostro contributo a Pergola».

Il sindaco Guidarelli tiene a ringraziare tutti per la grande generosità: «Voglio ringraziare l’Aspecc che da tanti anni è attiva sul territorio e svolge un lavoro preziosissimo e gli amici tedeschi di Gernasbach, città alla quale siamo molto legati».

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: