Appello degli ambulanti alla Regione: “Ci aiuti a riaprire il 18 maggio. Pronti a garantire la sicurezza nei mercati”

Appello degli ambulanti alla Regione: “Ci aiuti a riaprire il 18 maggio. Pronti a garantire la sicurezza nei mercati”

Il Comitato operatori ambulanti Marche ha incontrato il capogruppo Dem Francesco Micucci, consegnando nelle sue mani un documento con le proposte della categoria per un “protocollo anticontagio”

ANCONA – Gli ambulanti delle Marche lanciano un appello alla Regione perché possano riprendere la loro attività già dal 18 maggio. A raccogliere le loro istanze il capogruppo in Consiglio regionale, Francesco Micucci, che oggi ha incontrato a Civitanova Marche una delegazione del Comitato operatori ambulanti Marche. I lavoratori hanno consegnato al presidente del Gruppo Dem un documento nel quale sono contenute alcune delle proposte del Comitato affinché possa riprendere la vendita nei mercati in tutta sicurezza. «Nell’incontro di oggi gli ambulanti hanno chiesto la possibilità di poter riaprire il 18 maggio e sono disponibili a collaborare per definire un protocollo specifico di sicurezza per il contenimento del contagio – spiega il capogruppo Micucci –. Un’ipotesi di apertura successiva a quella del 18 maggio penalizzerebbe molto il settore rispetto ad altri, quali ad esempio quello della vendita al dettaglio nei negozi.

Gli operatori hanno già avuto un incontro positivo in via telematica con l’assessora alle Attività produttive Manuela Bora – precisa Micucci –, ma chiedono che si faccia in fretta perché nelle Marche sia definita una data certa per la ripresa del loro lavoro. Com’è noto le linee guida sulle riaperture dipendono dal Governo, ma massimo sarà il mio impegno a far sentire la voce degli operatori di questo settore e a cercare ogni possibile soluzione che permetta loro di tornare a lavorare in piena sicurezza per se stessi e per i loro clienti». Nel documento consegnato a Micucci il Comitato oltre a chiedere di poter riprendere l’esercizio della propria attività il prossimo 18 maggio, dà la propria disponibilità a collaborare con le forze dell’ordine per garantire la sicurezza nei mercati all’aperto ed a fornire agli utenti le dotazioni minime di protezione personale come guanti, mascherine e gel igienizzanti. Infine è disponibile alla realizzazione di percorsi dedicati per la gestione dei flussi.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: