“Anche a Senigallia riparta lo sport, primavera di vita”

“Anche a Senigallia riparta lo sport, primavera di vita”

Un progetto pilota dai risvolti sociali presentato all’Amministrazione comunale dalla US Pallavolo Senigallia

SENIGALLIA – Un team di professionisti della sicurezza sul lavoro, medici, tecnici e legali ha presentato al Comune di Senigallia il progetto sociale e sportivo “Sport primavera di vita” per conto della US Pallavolo Senigallia. Obiettivo, quello di ripartire, in modo limitato e rinunciando al tradizionale gioco 6X6 in campo, con un progetto che mette insieme esigenze sociali, sport e formazione dei giovani. Una iniziativa per ora unica che vuole anche rappresentare un progetto “pilota” che potrebbe diventare un modello di ripartenza per altre attività sociali e sportive. I professionisti della US Pallavolo Senigallia (tra cui il medico sociale dott. Andrea Moschini) hanno lavorato a fianco con la società sulla sicurezza degli ambienti di lavoro “Controllo Inquinamento Ambientale soc. coop”.

Ne è scaturito un progetto dettagliatissimo in cui la parte principale è rappresentata dal protocollo per garantire la sicurezza dei ragazzi e degli operatori sportivi in linea con tutte le raccomandazioni per la lotta alla diffusione del Covid 19. Un protocollo ideato dal costituito “Comitato societario per la sicurezza e la profilassi” e adattato alle caratteristiche di un impianto sportivo. Un protocollo che non lascia nulla al caso: dalle modalità di ingresso ed uscita al controllo della temperatura corporea, dall’accesso agli spogliatoi ai bagni, al distanziamento di sicurezza nelle fasi di attività fino ad una suddivisione diversa del tradizionale campo di gioco.

Il progetto è stato presentato al sindaco di Senigallia, a cui la società nero-azzurra (prima della provincia di Ancona e seconda nella regione Marche per numero di tesserati e campionati svolti) ha chiesto un incontro e l’autorizzazione, sulla scorta del progetto, a partire il 18 maggio.

“Il nostro progetto – ha detto il presidente della Pallavolo Senigallia, Gabriele Zazzarini -, che è sociale prima che sportivo, nasce dalla prioritaria e non oltre rinviabile esigenza di restituire forza vitale ad una intera generazione di giovani. Sentiamo questa responsabilità come società che ha fatto del lavoro nel settore giovanile la propria ragione di vita”.

“Abbiamo messo insieme energie e professionalità per passare dalle parole ai fatti. La priorità oggi – aggiunge il direttore tecnico della società, Roberto Paradisi – è restituire forza vitale ad una intera generazione di giovani costretti da oltre due mesi a casa con ripercussioni di ordine formativo, psico-fisico e sociale. Confidiamo nella sensibilità e attenzione del nostro sindaco per lanciare un progetto che è di assoluta avanguardia e che può diventare una linea guida non solo territoriale“.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: