“Cittadini ancora esclusi”. Dal Comitato Cittadino dure critiche all’Amministrazione comunale di Mondolfo

“Cittadini ancora esclusi”. Dal Comitato Cittadino dure critiche all’Amministrazione comunale di Mondolfo

MONDOLFO – “Un Consiglio comunale a dir poco anomalo, quello di Mondolfo convocato dalla presidente del Consiglio Filomena Tiritiello, sia per quanto riguarda la sede (la sala “Pierino Ciriachi” del bocciodromo di Marotta) sia il suo svolgimento a porte chiuse. Anomalo – scrive in una nota il Comitato Cittadino Mondolfese – perché assolutamente immotivato anche ricorrendo all’argomento sicurezza e all’emergenza coronavirus.

“Oltretutto questo Consiglio dovrà discutere punti importanti all’ordine del giorno, dopo l’altrettanto immotivata sospensione di molti mesi (basti pensare che l’ultimo consiglio comunale si é tenuto il 23 gennaio scorso), escludendo nel contempo i cittadini dalle informazioni costanti e puntuali sull’andamento dell’epidemia ed infine escludendoli dalla presenza in sala, fondamentale data la natura pubblica del consesso.

“I cittadini – aggiunge il Comitato Cittadino Mondolfese – avrebbero avuto tutto il diritto di assistere in diretta alla seduta di questo Consiglio; invece dovranno accontentarsi di ascoltarne la registrazione a giochi fatti (il che non è la stessa cosa), in quanto è stata negata pure la possibilità della trasmissione in streaming.
“Leggi e regolamenti in materia non giustificano in alcun modo tale scelta straordinaria e politicamente arbitraria.
“Perciò – conclude la nota – ci uniamo alla protesta e alle prese di posizione dei rappresentanti delle forze politiche di minoranza presenti nel consiglio comunale e del Comitato per la salute pubblica, i quali si sono già mossi nelle sedi istituzionali per denunciare l’assurdità della decisione presa, alla quale si aggiunge anche quella del Partito Socialista della locale sezione”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: