Dal Comune di Pergola prime iniziative di sostegno economico ai commercianti al dettaglio ed ai piccoli imprenditori

Dal Comune di Pergola prime iniziative di sostegno economico ai commercianti al dettaglio ed ai piccoli imprenditori

PERGOLA – In questo momento di stop forzato delle attività economiche e della socialità a causa dell’emergenza coronavirus, l’Assessorato al turismo, al commercio ed allo sviluppo Economico e l’Amministrazione comunale di Pergola tutta hanno pensato di mettere in campo diverse iniziative di sostegno economico ai commercianti al dettaglio ed ai piccoli imprenditori.
“La situazione economica della nostra Città così come quella di tutto il Paese – evidenzia l’assessore Sabrina Santelli è molto preoccupante, anche noi istituzioni locali nonostante la scarsità delle risorse a disposizione abbiamo il dovere d’intervenire per sostenere i piccoli commercianti al dettaglio, cuore pulsante del nostro centro storico nella crisi di liquidità in cui versano a causa della diminuzione delle vendite dovuta all’obbligo di chiusura totale delle attività. I negozi del centro storico rappresentano un’imprescindibile dorsale non soltanto economica ma un elemento essenziale di socialità, di sicurezza e di vitalità della nostra città. Già ora e ancor più in un’ottica futura di rilancio turistico della città. Pertanto l’Amministrazione comunale, in aggiunta a quello che già sta facendo il Governo, dopo accordi con le tre banche locali, si farà carico degli interessi bancari sul prestito concesso, così che per i commercianti del centro e non solo, il finanziamento sarebbe a tasso zero. Sempre per agevolare le attività dei bar e della ristorazione anche al fine di favorire il distanziamento sociale previsto dalle normative alla riapertura, stiamo definendo gli ultimi dettagli stiamo definendo gli ultimi dettagli per dare suolo pubblico gratuito”.

Inoltre l’Amministrazione comunale ha pensato di offrire gratuitamente agli operatori economici del territorio di Pergola degli strumenti per ripensare le proprie strategie e soprattutto per ripartire, promuovendo un corso di formazione, curato dalla scuola superiore dei Lions Club “M. Panti”, in programma da venerdì. Tutte le informazioni sui contenuti e per iscrizioni sulla pagina Facebook Comune di Pergola e nel sito del Comune.

“Vorremmo iniziare questo percorso con una prima tappa dedicata in particolare al settore della ricettività e all’accoglienza, sicuramente tra i più colpiti da questa emergenza. Come e cosa cambierà? Cosa possiamo fare? Cosa sappiamo già fare per rispondere alle nuove esigenze? Il corso, la cui proposta formativa è curata dalla Scuola Superiore dei Lions Club “Maurizio Panti”, direttore il pergolese Franco Bompani, pone particolare attenzione al turismo e ai suoi diversi tipi, alla gestione economico-finanziaria delle strutture, a come accogliere e cogliere le nuove esigenze, con una introduzione importante sulla Comunicazione, al Web Marketing e ai Social Media, dei quali in questo periodo di quarantena abbiamo potuto notare tutta la loro efficacia e potenza. Comunque anche se i contenuti del corso, sono orientati principalmente al settore della ricettività e del turismo sono validi ed utili per qualsiasi settore. Inoltre una seconda tappa del percorso di sostegno alle imprese del territorio è quello relativo al mondo della Finanza agevolata , per questo metteremo presto a disposizione un corso dedicato a questa tematica organizzato e tenuto dai professionisti di Svim Sviluppo Marche srl che si occupa dell’assistenza tecnica, della rendicontazione e della gestione delle misure del POR FESR 2014-2020 della Regione Marche”.

Santelli, infine, rilancia la proposta di fare squadra: “Sono sempre più convinta inoltre che il turismo delle aree interne creerà nuove opportunità di formazione e di lavoro cioè che la valorizzazione e promozione di Comuni come il nostro passi proprio dalla capacità di organizzare servizi utili sul territorio attraverso professioni innovative e nuove piccole imprese. E’ con questa consapevolezza che insieme all’Assessore alla Cultura Ciro Mariani stiamo cercando di sfruttare la rete che si è creata tra noi 12 Comuni del “Patto dei Sindaci” per una politica energetica condivisa per parlare di Turismo e Cultura e fare squadra anche su questi temi. La nostra volontà è quella di ragionare e riflettere insieme sulla concreta possibilità che il turismo si sposterà sempre più nelle nostre aree interne e dunque sulla necessità di essere capaci di organizzarci in sintonia, pianificando l’offerta complessiva sia turistico/ricettiva che culturale, così da un lato potremmo essere pronti sul piano generale della logistica e dall’altro potremmo unire le forze per un’azione economica e culturale più strutturata nel suo insieme. Se saremo bravi a comprendere queste mutazioni e a mettere in campo strumenti capaci di valorizzare le nostre potenzialità potremmo uscire con nuove opportunità di sviluppo da questa situazione di crisi senza precedenti”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: