Giovane operaio di Senigallia travolto ed ucciso da un’auto mentre lavorava sull’A-1

Giovane operaio di Senigallia travolto ed ucciso da un’auto mentre lavorava sull’A-1

MODENA – Un operaio di 32 anni, originario di Senigallia, dipendente di un’azienda impegnata nel rifacimento della segnaletica orizzontale, è stato travolto e ucciso, nella notte, sul tratto emiliano dell’autostrada A1 Milano-Napoli.

Per cause in via di accertamento da parte degli agenti della polizia autostradale di Modena, una vettura in transito ha investito un gruppo di operai al lavoro lungo la carreggiata. Il giovane senigalliese è morto subito, mentre un suo collega di 28 anni, residente nel Reggiano, è rimasto gravemente ferito ed è stato ricoverato in ospedale.

La tragedia si è verificata, poco dopo l’1.30, in prossimità del casello autostradale di Campegine-Terre di Canossa, tra le province di Reggio Emilia e Parma.

Secondo una prima ricostruzione l’auto investitrice stava procedendo in direzione Bologna ed il conducente non si sarebbe accorto del cantiere stradale. La vettura ha poi concluso la sua corsa schiantandosi contro il camioncino della ditta di lavori stradali.

Per il giovane operaio di Senigallia ogni tentativo di soccorso è stato inutile. E’ deceduto praticamente sul colpo.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: