Contagiati in aumento: il team di Medici Senza Frontiere da oggi all’opera nella casa di riposo di Mondolfo

Contagiati in aumento: il team di Medici Senza Frontiere da oggi all’opera nella casa di riposo di Mondolfo

MONDOLFO – In merito alla grave situazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 che ha coinvolto il Centro residenziale per anziani “Nella Carradorini” di Mondolfo, struttura in concessione alla cooperativa Cooss Marche, il Sindaco Nicola Barbieri e la stessa cooperativa, nei giorni scorsi avevano richiesto ufficialmente a Regione e Direzione generale sanitaria (ASUR) il supporto di “Medici senza frontiere” alla Casa di riposo. E proprio nella giornata di oggi il team di MSF si è recato nella struttura.

“E’ stata accolta la nostra richiesta, inviata nei giorni scorsi ad Asur e Regione, di ricevere il supporto di “Medici Senza Frontiere” – ha detto il Sindaco di Mondolfo, Nicola Barbieri – al Centro residenziale per anziani “Nella Carradorini”. Vista la situazione di criticità, questa mattina il team di MSF è stato alla Casa di riposo. Ci tengo a ringraziarli a nome di tutta la comunità. La loro esperienza in missioni umanitarie nella gestione di epidemie complesse – ha tenuto a precisare il Sindaco –  è un supporto importante per il personale della cooperativa Cooss Marche che ha in concessione la struttura.

Inoltre, – ha aggiunto il primo cittadino – assieme a tutti i Comuni dell’Ambito sociale n.6, abbiamo chiesto ad Asur-Area Vasta n.1 di attivare con urgenza un’assistenza medica continuativa (h24) a beneficio delle strutture residenziali al fine di vedere riconosciuta appieno la tutela del diritto alla salute dei nostri anziani.”

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: