Attivato a San Costanzo il servizio di prenotazione e consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci

Attivato a San Costanzo il servizio di prenotazione e consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci

SAN COSTANZO – Anche San Costanzo accoglie il monito #iorestoacasa e si fa fautore di un’encomiabile iniziativa. Tutte le attività commerciali  e le farmacie del Comune, su proposta dell’Amministrazione, si sono infatti rese disponibili a svolgere  un servizio di prenotazione telefonica e/o consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci.

Nonostante tra i motivi che consentono gli spostamenti dalla propria abitazione ci sia anche l’approvvigionamento di generi di prima necessità e medicinali all’interno del comune di residenza, allo scopo di contenere il contagio da Coronavirus, al fine di limitare gli spostamenti, evitare lunghe code, viene consentito ai cittadini di rimanere nelle proprie abitazioni mettendo a disposizione questo prezioso servizio. Nello specifico nelle Farmacie è stato attivato il servizio di prenotazione dei farmaci e integratori senza obbligo di prescrizione e di libera vendita, si precisa che per i farmaci rimborsabili dal SSN (fascia A) e quelli con obbligo di prescrizione medica (fascia C) sarà cura della farmacia, sentito il medico, effettuare la consegna a domicilio.

L’intero territorio sta vivendo un momento difficile di disagio, l’aspetto più preoccupante di questo virus è la velocità con cui si diffonde, per tale motivo ognuno deve essere responsabile e seguire le indicazioni che servono a bloccare la diffusione, sia per sé che per gli altri. Modifichiamo l’incertezza del quotidiano in auto-responsabilità.

Un grazie di cuore dal Sindaco Filippo Sorcinelli orgoglioso della sua comunità, a tutte le attività sancostanzesi che hanno risposto partecipando con un fattivo contributo di aiuto reciproco, spirito di solidarietà e per la grande generosità dimostrata affinché nessuno resti solo: dai periodi più difficili si può uscire tutti più uniti ,.. Uniti si può!

Resta inteso che chi vorrà potrà continuare ad usufruire del regolare servizio in quanto le attività saranno regolarmente aperte con l’obbligo di garantire il rispetto del mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: