A Senigallia residenti e titolari delle attività del Lungomare da Vinci chiedono la conferma del doppio senso di marcia

A Senigallia residenti e titolari delle attività del Lungomare da Vinci chiedono la conferma del doppio senso di marcia

SENIGALLIA – Dai residenti e titolari delle attività commerciali del Lungomare Leonardo da Vinci riceviamo: “Ci voleva la Tirreno – Adriatica (poi rinviata) perché la Giunta si accorgesse delle condizioni delle strade cittadine. Peccato che sono intervenuti sulla Statale, che a dire il vero, non aveva nemmeno tutta questa necessità.  Peccato a questo punto che la gara ciclistica non passava per esempio per viale Anita Garibaldi o via Pisacane, se non altro avremmo avuto due strade riparate.

“Ma in questi anni abbiamo capito che alla Giunta interessa più “apparire”, poi se a causa delle strade dissestate, si rischia un incidente, a chi importa?

“Piazza Garibaldi, é bella, ci vengono da fuori a fare le foto”. Sì, signor Sindaco, la Piazza sarà anche bella, ma intanto ha tolto parcheggi e lavoro ai commercianti del centro che stanno soffrendo, molti dei quali hanno chiuso bottega. E per quanto sia bella, rimane una piazza inutilizzata, sembra di vedere un campo da calcio senza giocatori.

“Per non parlare di come era stata presentata nel progetto, cambiato poi in corso d’opera, ma l’importante è andare in giro a farsi i selfie. Sindaco, ci piacerebbe vedere una sua foto in una delle tante strade comunali che aspettano da anni di essere riparate, con tanto di cantiere.

“Purtroppo invece abbiamo un assessore, il quale ha bocciato il progetto dell’architetto incaricato del progetto, in cui prevedeva il doppio senso più parcheggi.

“Chissà perché Mangialardi e Monachesi, contro ogni logica e buon senso, non vogliono la doppia circolazione di marcia?

“I giorni scorsi con il fatto del Coronavirus, per un discorso di sicurezza, hanno rivisto il progetto ma senza invitare una persona: l’architetto da noi incaricato, guarda caso. Al contrario di quanto va dicendo l’Amministrazione, il 95% dei residenti e commercianti vogliono il doppio senso.

“Circa 200 cittadini, hanno firmato per entrambi i sensi di circolazione, rappresentando relativamente altrettante famiglie e attività commerciali. Nero su bianco caro Monachesi, Lei che si ostina a liquidare il Comitato perché secondo lei composto da quattro gatti.

“Perché invece Lei e il Sindaco non ci mostrate le firme di quelli che sarebbero favorevoli al senso unico? Ve lo diciamo noi il perché: non ci sono. Quei 3-4 favorevoli al senso unico, si sono accontentati di qualche parcheggio in gestione.

“Il disagio e i problemi che andrete ad arrecare a residenti ed attività commerciali sono molto gravi, e non possiamo tacere in silenzio l’ennesima prepotenza di questa Amministrazione comunale”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: