Fondi pubblici della Regione per l’aeroporto di Falconara: 77 indagati

Fondi pubblici della Regione per l’aeroporto di Falconara: 77 indagati

Coinvolti nella maxi inchiesta della Procura anconetana anche i presidenti Ceriscioli, Spacca e D’Ambrosio

ANCONA – Anche le ultime quattro giunte regionali sono coinvolte in una maxi inchiesta per peculato avviata dalla Procura della Repubblica di Ancona. Ben settantasette, tra amministratori, manager e funzionari, le persone indagate.
Al centro dell’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Paolo Gubinelli, c’è il rapporto tra la Regione e la società Aerdorica, che gestisce l’aeroporto di Falconara. Ed ovviamente sono coinvolti anche gli ex vertici della società.
Tra gli indagati anche gli ultimi presidenti della Regione Marche: Luca Ceriscioli, Gian Mario Spacca e Vito D’Ambrosio.
All’esame della magistratura anconetana ci sarebbe l’utilizzo dei fondi stanziati dalla Regione ed il mancato controllo pubblico.
Il sostituto procuratore Paolo Gubinelli ha motivato la richiesta in quanto “appaiono necessari ulteriori approfondimenti investigativi, indispensabili al fine di delineare e comprendere adeguatamente la vicenda”.
Le investigazioni riguarderebbero, ma non si conosce con esattezza il quadro delle contestazioni, le somme stanziate nel tempo dalla Regione, azionista di maggioranza fino all’estate scorsa, per Aerdorica, società che ha accumulato negli anni debiti per circa 40 milioni di euro.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: