L’Amministrazione comunale chiede a Regione ed Asur di impegnarsi per realizzare a Mondolfo un Centro diurno

L’Amministrazione comunale chiede a Regione ed Asur di impegnarsi per realizzare a Mondolfo un Centro diurno

MONDOLFO – L’Amministrazione comunale, impegnata nella progettazione e nella riqualificazione dei locali attualmente inutilizzati e di proprietà comunale contigui al presidio socio-sanitario già esistente (che ospita il distretto, ambulatori medici e un modulo di RSA), auspica di destinare una parte di questi ambienti all’apertura di un Centro Diurno per le persone affette da Alzheimer ed ha intrapreso un percorso di coinvolgimento degli enti interessati, comunicando a Regione ed Asur la possibilità di mettere a disposizione questi spazi.

L’amministrazione comunale di Mondolfo, in considerazione delle richieste sempre più frequenti che pervengono dal territorio, ritiene di dover dare una risposta alle persone e ai nuclei familiari che si trovano ad affrontare questa patologia. Le stime nazionali parlano di circa 600.000 persone affette da Alzheimer e di circa 3 milioni di persone direttamente o indirettamente coinvolte nell’assistenza dei loro cari. Numeri che nei prossimi anni sono destinati a crescere in tutto il paese e che stanno crescendo anche nel nostro territorio che conta oltre 3.500 persone sopra i 65 anni. Per questa fascia di età l’Alzheimer rappresenta la più comune forma di demenza e meno del 25% degli anziani affetti dalla patologia frequentano i centri diurni.

“Nel Comune di Mondolfo, grazie alla collaborazione tra associazioni locali e parrocchie, sono già stati avviate attività rivolte a chi convive con questa malattia. “Come istituzioni e come comunità -afferma Alice Andreoni, assessore aI servizi sociali del comune di Mondolfo – vogliamo implementare queste azioni, dando vita a nuove iniziative e percorsi che diano a queste persone strutture e nuovi spazi, ma soprattutto momenti di incontro di confronto e mutuo sostegno, di valorizzazione della persona e di chi la assiste, nonostante il dolore e la malattia.
Il Comune di Mondolfo incontrerà le Amministrazioni della bassa Valcesano per avviare un confronto e fare squadra con l’obiettivo di attuare nel territorio programmi finalizzati a dare sostegno e assistenza ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie“.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: