La strage alla Lanterna Azzurra: chiesto il giudizio immediato per i sei giovani della “banda dello spray”

La strage alla Lanterna Azzurra: chiesto il giudizio immediato per i sei giovani della “banda dello spray”

ANCONA – Alla vigilia del primo anniversario della strage alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, avvenuta la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018, la Procura della Repubblica di Ancona ha presentato al Giudice per le indagini preliminari la richiesta di giudizio immediato per i sei giovani arrestati lo corso 2 agosto.

Nella strage persero la vita cinque adolescenti ed una giovane mamma ed altre 200 persone rimasero ferite.

La richiesta di giudizio immediato riguarda i componenti la cosiddetta “banda dello spray”, composta da giovani emiliani tra i 19 e i 22 anni, che in diverse città italiane hanno usato spray urticante all’interno delle discoteche per poi rubare catenine e monili d’oro ai giovani presenti.

I sei ragazzi arrestati lo scorso 2 agosto, tutti residenti in provincia di Modena, sono ritenuti responsabili di omicidio preterintenzionale, associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti con strappo e rapine, lesioni personali, oltre a singoli episodi di rapine e furti.

Nei confronti dei sei giovani sono emersi numerosi elementi di responsabilità.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: