È il weekend dei presepi a Pesaro, Cagli, Fano, Gradara e Urbino con “Il Natale che non ti aspetti”

È il weekend dei presepi a Pesaro, Cagli, Fano, Gradara e Urbino con “Il Natale che non ti aspetti”

A Urbino, Fano, Paravento di Cagli centinaia di figuranti e statuine ricreano la suggestione della natività. Magia e divertimento a Gradara e Pesaro. Gli appuntamenti di sabato 28 e domenica 29 dicembre

PESARO – Sarà il fine settimana dedicato alle natività quello in programma sabato 28 e domenica 29 dicembre con “Il Natale che non ti aspetti”. I presepi – viventi, in gesso, meccanici e creativi – riempiranno angoli e piazze dei borghi della provincia per il weekend di eventi dedicati al Natale organizzato dalle Pro Loco di Pesaro e Urbino in collaborazione con Regione Marche e Provincia.

Tra i più suggestivi del centro Italia, torna con la terza edizione, domenica, il Presepe vivente di Paravento di Cagli che ha coinvolto, circa 2mila visitatori in 3 ore nel 2018. “Le Terre del Catria vivono il Presepe” si svolgerà domenica 29 dicembre, dalle 17 alle 19.30. L’appuntamento è organizzato dalla Pro Loco di Cagli e dall’associazione “la Battaglia di Paravento” (ingresso adulti 3€, gratuito per i bambini sotto ai 10 anni). La rappresentazione della Natività sarà interpretata da 130 figuranti suddivisi in 30 scene di vita e di antichi mestieri. All’interno del presepe presente la banca per il cambio monete in sesterzi per assaporare, nelle rispettive scene, lo spiedino di pesce, il maialino allo spiedo, caldarroste, burle, formaggi e zeppole.

Il “Natale Più” di Fano sabato, alle 16, proporrà una visita guidata tra le eccellenze della Città della Dea Fortuna (incontro di fronte all’Arco d’Augusto) mentre per gli appassionati di natività l’appuntamento è con il Presepe di San Francesco visitabile dalle 16 alle 19.30, nel fine settimana, nel Bastione Sangallo.

Sarà il ritmo cadenzato dei passi dei visitatori a scandire il fine settimana “ducale” con la 19^ edizione de le “Vie dei Presepi” di Urbino e i suoi circa 200 tra piccoli e grandi presepi collocati in vetrine, palazzi, chiese e finestre della città Ducale. L’oratorio di san Giuseppe, ospiterà il presepe in stucco a grandezza naturale del 1500, il più antico del mondo, scolpito in una stanza che sembra una finta grotta. Il percorso prevede altri 60 punti in cui ammirare presepi in ferro battuto, etnici o piccole natività variopinte.

“Il Natale che non ti aspetti” non smetterà di stupire anche i più piccoli con le manifestazioni a tema in programma negli altri borghi medievali e città della provincia marchigiana. “Il Castello di Natale” di Gradara, sabato 28 dicembre, dalle 10 nel centro storico, tornerà ad animarsi con il mercatino creativo lungo le vie del borgo, con artigianato ed idee regalo. Tornerà a meravigliare i visitatori, poi, “Tra torri e grotte, nel castello di Paolo e Francesca” l’emozionante itinerario nella Rocca di Gradara che si svolge al coperto (partenze ore 11 e ore 16). Prenotazioni al 340 1436396). Appuntamento anche con la presentazione del nuovo libro noir di Francesco Belfiori “Dietro le Quinte” – Laurana Editore, alle ore 16.30, nel Teatro Comunale. Domenica si replica con i mercatini, l’itinerario di “Tra torri e grotte” (ore 11, 12, 14.30, 16, 17.30 – Prenotazioni al 340 1436396); il “Giullare nel Castello” una visita guidata meravigliosa con intrattenimento dedicato alle famiglie alle 10.30 ed 11.30. Da non perdere, infine, lo spettacolo “Magico Natale”, evento clou proposto dalla Pro Loco di Gradara alle ore 16 e 18 al Teatro comunale. Colombe, funi, bolle e ballo: uno spettacolo di Magia interattiva per famiglie e bambini a cura del Club Regionale Marchigiano con i maghi Claudio Gatti, Ricky, Andrews, Nonno Bolla (ingresso a offerta libera).

Lo spettacolare centro storico addobbato 250 lanterne, 70.000 luci, 75 piante, 400mq di erba vera e un maestoso albero di Natale tornerà a far da cornice al “Magico Natale” di Fossombrone. Attivo, in corso Garibaldi il “Bosco degli Elfi”, luogo magico in cui incontrare l’albero racconta-storie che aspetta grandi e piccini e far visita alla casetta di Babbo Natale.

Il Museo dell’Architettura di Fermignano ospiterà fino al 6 gennaio il “Villaggio di Babbo Natale” è pronto a travolgere di magia i suoi visitatori. I bambini potranno addentrarsi nel piccolo Villaggio di Joulupukki e scoprire i bizzarri personaggi che lo popolano. Con il loro aiuto supereranno le prove e riusciranno a incontrare Babbo Natale.

“Natale in Centro – Pesaro nel Cuore” proporrà domenica, dalle 16 alle 19, “DIVERTI… MARE”, un pomeriggio in piazza del Popolo per i bambini con la partecipazione dei clown di “T’immagini ONLUS”. Giochi, musica e dolcetti e tanto divertimento.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: