Anche a 14 fanesi consegnate dal Coni le benemerenze sportive

Anche a 14 fanesi consegnate dal Coni le benemerenze sportive

FANO – Come da tradizione di fine anno, sabato 30 Novembre  il CONI ha dato appuntamento agli atleti e a tutti i protagonisti del mondo delle  attività sportive, per celebrare insieme i successi del 2018 e per ringraziare  chi, ogni giorno, si impegna per tenere alta la bandiera dello sport marchigiano in Italia e nel mondo.

Presso l’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi della Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro si è svolta la cerimonia di consegna delle benemerenze sportive del Coni alla presenza delle autorità  sportive, civili e militari. Per Fano era l’Assessore allo Sport Caterina Del  Bianco.

Tra i titoli nazionali due premi per la disciplina dell’equitazione: primo premio Chiara  Papalini, portacolori dell’Asd Equus che in sella ad Anker si è autorevolmente imposta nel Campionato italiano assoluti (FISE) mettendo in fila oltre 40 aspiranti al titolo. Secondo premio a Emma Salciccia espressione del centro ippico “La Basciugola” di Cagli, che dopo aver conseguito risultati di eccellenza in rassegne equestri di  caratura nazionale, ha guadagnato il titolo di campionessa italiana di “Monta da lavoro tradizionale”, con la sua Rebecca per la categoria “giovanissimi” (FITETREK).

La ginnastica ritmica vanta 10 premiate dell’Asd Aurora Fano, società di antico blasone. Premiata la a squadra dei cinque cerchi composta da Martina Pazzaglia, Aurora Sabatini, Alessandra Nicolini, Sofia Pozzi, Viola Pallotta. La squadra ha guadagnato il piedistallo più alto del podio, nel campionato nazionale di insieme, categoria allieve, dimostrando perfetto affiatamento e grande determinazione.

Nei cinque nastri la squadra composta da Elisa Badioli, Giulia Dellafelice, Camilla De Luca, Giulia Sanchioni, Martina Pasquini, dopo aver ottenuto le qualificazioni con il secondo punteggio, si è resa protagonista di una prova eccellente meritando il successo pieno nel Campionato Nazionale d’insieme giovanile. Con loro in grande evidenza la fantasiosa regia di Letizia Rossi, allenatrice dell’Aurora, una delle migliori espressioni tecniche a livello nazionale.

Importantissimo riconoscimento nazionale nella disciplina del tiro a segno per il fanese Alessandro Armanni della Tiro a Segno Pesaro, che ha guadagnato il gradino più alto del podio ai campionati italiani di tiro a segno. È stato il più preciso di tutti nella disciplina accademica di pistola a 10metri. Con tale affermazione ha guadagnato il “pass” per i mondiali in maglia azzurra.

Tra le partecipazioni a gare internazionali spiccano tre fanesi: Lorenzo Marcantognini, sedicenne versatile, che dopo aver partecipato ai  mondiali di calcio con la nazionale amputati, si è chiaramente imposto sulla distanza dei 400 piani nella seste tappa del World Para Athletics, polverizzando il record iridato della categoria. Nell’atletica, allenato a  Fano, sua città natale, da Marianna Esposto Giovanelli, difende i colori della  Sempione ’82.

Il secondo fanese è Marco Gaggi, giovane pilota fanese, non ancora sedicenne, che si è reso protagonista di una rapida ascesa nel mondo del motociclismo. Dotato di notevole talento e sorretto da uno staff d’eccellenza, ha positivamente esordito nell’European Talent Cup.

Premiata inoltre Francesca Sgorbini, atleta nata nell’Asd Formiche Pesaro che è poi volata in Serie A. A 18 anni è entrata a far parte della formazione azzurra che, nel “Sei Nazioni” del 2019, ha ottenuto il risultato migliore della sua storia. Contro l’Inghilterra ha ricevuto il battesimo del campo e tagliato un traguardo di  ampio prestigio.

Il prestigioso Premio regionale “Trofeo Coni 2019” va quest’anno alla città di Fano, agli atleti Asia Volpi e Giuseppe Provino portacolori della Asd Fanum Fortunae Scherma, società particolarmente attiva nel campo della promozione schermistica, hanno meritatamente conquistato la medaglia d’argento nella prova a squadra di scherma del Trofeo Coni Kinder svoltasi a Cortu (KR) in Calabria.

Si aggiunge una stella al merito sportivo di bronzo per Fano e va alla Virtus Volley SSD (disciplina  Pallavolo) con la seguente motivazione: “dal 1964, anno di fondazione, è presto salita ai vertici della pallavolo nazionale per i numerosi eccellenti risultati  conseguiti con formazioni nel settore giovanile. E’ la società d’origine dei tecnici Paolo Tofoli, Roberto Pietrelli, Giuseppe Sorcinelli, Angelo Lorenzetti e di Davide Mazzanti”.

www.comune.fano.pu.it

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it