In vista delle Amministrative anche Volt sostiene la lista AmoSenigallia di Gennaro Campanile

In vista delle Amministrative anche Volt sostiene la lista AmoSenigallia di Gennaro Campanile

SENIGALLIA – “Dopo aver dialogato con tutte le forze in campo dell’area di centro-sinistra – si legge in un documento -, abbiamo deciso di presentare una lista Volt a sostegno della civica AmoSenigallia Gennaro Campanile sindaco.

“Condivideremo con chi farà parte di quel progetto i punti programmatici che sono già nella nostra agenda, dall’ambiente all’Europa. Metteremo volentieri le nostre idee e il nostro impegno al servizio di chi crede in noi e ci sostiene.

“Stiamo lavorando al programma per le Comunali 2020, composto da proposte pragmatiche e realizzabili. I 5 +1 punti sui quali verte il nostro programma sono: sostenibilità ambientale, sviluppo economico del territorio, amministrazione intelligente, partecipazione dei cittadini, equità sociale e generazionale, Senigallia città europea.

“Che cos’è Volt e come nasce?

“Il 29 marzo 2017, giorno in cui la Gran Bretagna ha ufficialmente attivato il processo definito dall’articolo 50 del Trattato di Lisbona, la cosidetta Brexit, un gruppo di ragazzi europei (un italiano, una francese, un tedesco) fonda il movimento Volt tramite una pagina Facebook come reazione ai crescenti fenomeni di sovranismo e disgregazione dell’Unione Europea.

“Da allora Volt Europa, che prende il nome dall’unità di misura del potenziale elettrico, si diffonde in tutto il continente comprese Svizzera e Albania, con lo stesso programma, la Dichiarazione di Amsterdam, e lo stesso simbolo, viola con la scritta bianca. La scelta del nome non è casuale ma cela in sé il fine ultimo del movimento, che è quello, per usare le parole del fondatore Andrea Venzon, di “dare la scossa” a un rinnovato spirito europeista. Per il carattere europeista e la capacità di attrarre soprattutto giovani, da subito Volt è stato ribattezzato come il partito della generazione Erasmus.

“Volt Senigallia è nato a ridosso delle scorse elezioni europee, in occasione della raccolta firme necessaria a presentare le liste italiane. Da allora il gruppo cittadino non si è più fermato: ci siamo rimboccati le maniche in modo da crescere e farci conoscere con l’obiettivo di non mancare alle prossime tornate elettorali. La politica in Volt si fa indistintamente fuori e dentro alle istituzioni. Abbiamo organizzato eventi pubblici per tutta l’estate, tra cui una scuola di politica, raccolto i rifiuti in spiaggia e lungo il Percorrimisa. Da poco abbiamo lanciato la campagna ambientale #unoinmeno, per diminuire le emissioni dei riscaldamenti domestici (www.unoinmeno.it).

“Il nostro motto, da Bruxelles a Senigallia, è sempre lo stesso: make people believe in politics again, facciamo credere di nuovo le persone nella politica. Tra i disillusi ci sono tanti giovani e giovanissimi che, non ritrovando la loro visione europeista e progressista rappresentata da nessuna sigla politica, hanno scelto il partito dell’astensione.

“Coloro che condividono i nostri ideali – conclude il documento – e hanno voglia di mettersi in gioco in quest’avventura ci contattino sulla pagina Facebook Volt Senigallia”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: