Mercoledì all’interno del Museo del giocattolo antico di Senigallia va in scena lo spettacolo “Con davanti il mare”

smart

Mercoledì all’interno del Museo del giocattolo antico di Senigallia va in scena lo spettacolo “Con davanti il mare”

SENIGALLIA – Un’ottima occasione per passare un mercoledì sera a teatro e visitare il Museo del giocattolo antico. Andrà in scena mercoledì 20 novembre alle ore 21 lo spettacolo “Con davanti il mare” presso il teatro Fatati all’interno del Museo del giocattolo antico di Senigallia in via Pisacane angolo Via Maierini. Un Teatro unico in tutta Italia, con la sua formula teatro-museo, e tra i più piccoli delle Marche, una meravigliosa bomboniera. Ospiterà la piece scritta e diretta da Luca Guerini e interpretata da Cinzia Damassa, Nicola Grottoli e Federico Vitali e mette in scena la vita segreta di Marina Dimossant.
L’attrice del Neorealismo nota alle cronache per l’accusa di sfruttamento della prostituzione ha, infatti, lasciato ad un giovane regista il proprio testamento, facendo nomi di imprenditori, personaggi della politica e dello spettacolo che hanno ruotato attorno alla propria villa di Santa Marinella. Skenexodia parla di quegli anni con estrema naturalezza e proponendo al pubblico uno spettacolo di grande impatto emotivo che rende giustizia ad un’attrice dimenticata troppo velocemente.
Cinzia Damassa attrice formatasi presso il laboratorio teatrale de “Le Belle Bandiere” condotto da Elena Bucci e Marco Sgrosso. Dopo l’esperienza del Teatro dell’Arca di Forlì sotto la regia di Tadeusz Bradecki, continua la sua formazione a Milano con il Teatro da Camera Mikroscena condotto da Roberto Cajafa. Fra le performance più recenti dirette da Cajafa ricordiamo “Shoa” dal testo di Katherine Kressmann Taylor, Novecento di Alessandro Baricco e Mathilde di Véronique Olmi ; gli ultimi due selezionati dal Milano Off Festival. Dopo l’esperienza de Il viaggio di Roberto – un treno verso Auschwitz, regia di Alessio Pizzech,coproduzione di Ravenna Festival in collaborazione con i Teatri Comunali di Modena e Piacenza. Con Luca Guerini ha collaborato per La scuola dei padri, regia e sceneggiatura di Luca Guerini e La Parigina adattamento da Henry Becque e regia di Luca Guerini.

Nicola Grottoli Ha frequentato i corsi di doppiaggio dell’Accademia Nazionale di Arti Cinematografiche, dopo un’esperienza con la compagnia i Fanigiulesi ha messo in scena con Guerini gli spettacoli Spoon River, Un angolo di paradiso, Il medico per forza, L’amore banale e Siamo tutti mendicanti. Ha debuttato cinematograficamente in “The Audition” diretto dallo stesso Guerini.  Per info e biglietteria  Poltrone numerate Posti limitati tel 338 4116671

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it