Ironicons torna a Ostra Vetere con una mostra in Pinacoteca del maestro Francesco Diotallevi

Ironicons torna a Ostra Vetere con una mostra in Pinacoteca del maestro Francesco Diotallevi

OSTRA VETERE – L’Assessorato alla Cultura del Comune di Ostra Vetere e l’Associazione culturale ComunicArte, hanno organizzato l’esposizione personale di Francesco Diotallevi: “IRONICONS – Quando l’Arte diventa Pop”.
La mostra, organizzata presso il Polo Museale Terra di Montenovo (piazza Satellico), sarà inaugurata venerdì 6 dicembre alle ore 19.30 ed ospiterà, fino a lunedì 6 gennaio, le opere dell’artista Pop marchigiano Francesco Diotallevi.
L’Associazione ComunicArte, promotrice del programma culturale “IRONICONS”, intende sostenere il tema del contemporaneo nell’arte, con la complicità di un autore dal linguaggio diretto e sintetico. La Pop Art ironica e dissacrante di Francesco entrerà coraggiosa all’interno della Pinacoteca di Ostra Vetere e si metterà in mostra accanto a produzioni artistiche come l’Annunciazione del XVII secolo proveniente dalla bottega di Federico Barocci.
Il pittore e disegnatore racconta storie ispirate alle fiabe infantili, alla letteratura, alla mitologia o semplicemente alla vita di tutti i giorni: “Le tele sono l’unico fotogramma di un film o la pagina strappata di un libro, rappresentano una parte del racconto per lasciare a chi guarda l’ingrato compito di immaginare un inizio e una fine”.
Le corrosive declinazioni del pensiero trovano nel lavoro di Diotallevi una dimensione narrativa. L’invito è a non fermarvi all’apparenza e ad attraversare le opere di Francesco per scoprirne l’anima: osservare e capire le immagine proposte dal pittore vuol dire intraprendere un percorso catartico di liberazione dalle contraddizioni della società odierna.
Francesco ha preso parte a numerose esposizioni in Italia, all’estero e a fiere internazionali. La manifestazione “IRONICONS” ospitata dall’Amministrazione comunale di Ostra Vetere vede la cura di Marco Pettinari e Simona Zava.
La mostra è aperta al pubblico a ingresso gratuito.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: