A Senigallia piazza Simoncelli sta per essere trasformata in un altro luogo di incontro e socialità

A Senigallia piazza Simoncelli sta per essere trasformata in un altro luogo di incontro e socialità

SENIGALLIA – La Giunta municipale ha approvato durante la sua ultima seduta il progetto di fattibilità tecnica ed economica riguardante la riqualificazione di piazza Simoncelli, che sarà ora inserita nel programma triennale delle opere pubbliche.

“Si tratta – spiega il sindaco Maurizio Mangialardi – dell’ultimo importante tassello del processo di riqualificazione del centro storico avviato nel corso degli ultimi due decenni e che rende oggi Senigallia un modello per l’intera regione Marche, una città con un’identità propria, chiara e definita, votata al turismo e alla cultura. Una Senigallia quindi sempre più accogliente, attrattiva, sostenibile, in una parola bella, capace di tutelare e valorizzare il proprio patrimonio artistico e, grazie all’espulsione del traffico veicolare fuori dal perimetro della città antica, in grado  di assicurare minor inquinamento, una più elevata qualità della vita e una dimensione umana della vita pubblica”.

Diversi i punti qualificanti del progetto approvato. Tra questi la solita grande attenzione riservata alla lettura storica dello spazio, ricadente nell’area dell’ex Ghetto ebraico, e al recupero filologico degli stili architettonici, in particolare per quanto concerne l’utilizzo dei materiali.

I grandi platani presenti oggi sulla piazza saranno mantenuti e le loro radici superficiali saranno rispettate attraverso una fascia verde di contenimento. Sfruttando la pendenza del piano, inoltre, sarà creato un muretto sedile con base in mattoni e seduta in pietra d’Istria, volto a fare della piazza una vera e propria stanza urbana.

Un altro interessante aspetto è quello riguardante l’illuminazione, che sarà composta da una barra a led a incasso, posizionata proprio lungo il muretto perimetrale. È prevista inoltre una fonte di luce all’interno del pozzo con faretti e corpi illuminati. Infine, l’impianto di illuminazione sarà completato da due coppie di lampioni sulle due entrate principali, per creare un’immagine di portale.

“Come avvenuto con il Foro Annonario, piazza del Duca, piazza Manni, piazza Saffi, via Carducci e soprattutto piazza Garibaldi – sottolinea il sindaco – con questo intervento, che si inserisce nel solco dei lavori volti alla riqualificazione delle agorà cittadine, vogliamo ritrovare un angolo di città e restituire ai senigalliesi un luogo di incontro e socialità che impreziosisca ulteriormente il nostro centro storico, sia a vantaggio di chi lo frequenta che delle attività economiche che lì operano. Ovviamente ci faremo carico anche di alcune criticità, a partire da quelle riguardanti lo spostamento del mercato in una zona pienamente rispondente alle esigenze di commercianti e ambulanti”.

“Stiamo lavorando alacremente – conclude l’assessore ai Lavori pubblici Enzo Monachesi – per avviare le procedure di appalto nelle prime settimane del prossimo anno, immediatamente dopo l’approvazione del prossimo bilancio di previsione”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it