Vittorio Greco: “Corinaldo deve decidere sulla sua identità! Fede o superstizione?”

Vittorio Greco: “Corinaldo deve decidere sulla sua identità! Fede o superstizione?”

di VITTORIO GRECO*

CORINALDO – A distanza di pochi giorni dal 129° compleanno di Santa Maria Goretti, la città di Corinaldo viene messa a dura prova per le iniziative che si svolgeranno per la festa delle streghe.

E’ nel lontano 1998 quando Corinaldo dà il via a quello che in breve tempo diventerà  un evento per eccellenza. Tutto iniziò come una piccola  festa cittadina che con il passare degli anni ha registrato un grande incremento di persone e iniziative; tra le tante si ricorda,  nei primi anni 2000, il tunnel della paura, per  debuttare, nelle edizioni seguenti con il concorso unico nel suo genere, detto ‘Miss Strega’.

Nel 2002 viene anche invitato un ospite d’eccezione,  Dario Argento. Il tema è «La Paura nel cinema» e  60mila persone prendono d’assalto la cittadina, provenienti da tutt’Italia. Nel 2003 Il Sole 24 ore incorona Corinaldo ‘capitale di Halloween’.

Il massimo delle presenze viene registrato nel 2005 con un vero record: 90.000 visitatori!!! Ma è nel 2017 che Corinaldo fa parlare molto di sé con l’arrivo del porno attore Rocco Siffredi tanto da scuotere una vera bufera sui social e non, perché In molti non gradirono la scelta di invitare un pornoattore come testimonial di un evento in programma nella città natale di Santa Maria Goretti, tanto da far diventare uno tra i borghi più belli d’Italia, terra di scontro tra visioni diverse e contrapposte.

Bene, io come fervente devoto  della Santa Bambina, sono consapevole del rilievo mediatico e della visibilità alla Città e al territorio che tale manifestazione può dare e non intendo criticare l’operato altrui,  ma credo che andrebbero trovate delle soluzioni con  un vero confronto e dialogo con chi, questo tipo di feste, non le vuole o che comunque le vorrebbe diverse e trovare le soluzioni migliori per Corinaldo e verso Santa Maria Goretti e decidere di scegliere tra “Città natale di Santa Maria Goretti” o “Capitale italiana delle streghe”.

*Devoto e studioso di Santa Maria Goretti

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it