Venerdì a Senigallia un “Aperitivo missionario” per dialogare con i giovani

Venerdì a Senigallia un “Aperitivo missionario” per dialogare con i giovani

SENIGALLIA – Il Centro Missionario Diocesano di Senigallia ha organizzato per venerdì, alle ore 18.45, all’Alter Ego, in via Chiostergi, un “Ape Missionario Giovani” per apprendere come religioni e culture possano dialogare e collaborare insieme partendo da una conoscenza reciproca.
“Mentre gusteremo un aperitivo – si legge in una nota del Centro -, Padre Renato Zilio missionario scalabriniano, ci racconterà le sue storie  vissute in Cina, Giappone ed Africa in cui è entrato nel mondo dell’altro, lasciandosi abbracciare dalle situazioni di semplice quotidianità.
“Oltre agli studi letterari presso l’Università di Padova e studi teologici a Parigi, con maitrise in teologia delle religioni, tra le tante esperienze di P. Renato evidenziamo l’organizzazione di diversi “pellegrinaggi dalla città al deserto” a carattere interculturale e interreligioso in un percorso da Marrakech al Sahara e la sua missione nella diocesi di Gibuti.
“E’ appena rientrato a Loreto, dove abita, da un pellegrinaggio fatto con alcuni componenti della commissione missionaria delle Marche alla Chiesa del Marocco, uno dei momenti forti è stato l’incontro a Midelt di uno dei superstiti dei monaci di Tibhirine, di cui 7 sono stati uccisi e rientrano tra i 19 martiri Algerini di cui è possibile visionare la mostra “Le nostre vite sono già donate” a Senigallia.
“Oltre a raccontarci sarà disponibile a qualunque domanda emergerà”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it