Sabato e domenica le Giornate Fai d’Autunno 2019 con Urbino ancora protagonista

Sabato e domenica le Giornate Fai d’Autunno 2019 con Urbino ancora protagonista

URBINO – Le Giornate FAI d’Autunno, giunte alla loro ottava edizione, si confermano evento nazionale del FAI – Fondo Ambiente Italiano atteso quanto le Giornate di Primavera.

La Delegazione FAI Pesaro Urbino propone un ricco programma che nella nostra provincia prevede itinerari tematici a Pesaro, Urbino, Lamoli di Borgo Pace e Cartoceto.

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019, un weekend unico e irrepetibile, per sostenere la campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva nel mese di ottobre.

Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del nostro patrimonio, invitandoli alla scoperta di luoghi selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi. Itinerari a tema, da percorrere per intero o in parte, alla scoperta dei luoghi inediti e straordinari che caratterizzano il nostro panorama. In ogni contesto un filo conduttore che lega tra loro palazzi, chiese, monasteri, musei, teatrie  paesaggi per svelarci l’anima – a volte nascosta, a volte più nota – della ricca realtà che ci circonda.

Ad Urbinoil tema scelto è “Antico/Moderno.Urbino per l’incisione: un viaggio nei luoghi e nelle tecniche”, un percorso che, inserito nella cornice di una delle più importanti capitali del Rinascimento, vuole svelare al visitatore uno degli aspetti più vivi e forse meno noti dell’attività artistica di questa città, una tradizione che pone le sue radici nei secoli più antichi, quando le stampe, realizzate con diverse tecniche, costituivano il più importante e utilizzato mezzo di comunicazione. Le incisioni infatti hanno raccontato eventi e storie ed hanno saputo diffondere le idee e le opere degli artisti di tutti i secoli, prima dell’avvento della fotografia; senza le tecniche calcografiche anche la carta moneta avrebbe conosciuto esiti differenti. Attraversando la città, in collaborazione con le diverse istituzioni che si sono rese disponibili aprendo le loro sedi ed i loro laboratori, si visiteranno i luoghi in cui sono attivi maestri di grande professionalità, in grado di trasmettere conoscenze e pratiche del passato ma anche di proporre e individuare nuovi ambiti di sperimentazione; saranno proprio loro, in alcuni casi, a presentare l’antico e il moderno di questo specialissimo modo di essere artisti.

Percorso realizzato in collaborazione con l’Accademia Raffaello (Palazzo Viviani), l’ISIA (ex monastero di Santa Chiara), l’Accademia Belle Arti (ex convento dei Carmelitani Scalzi), il Liceo Artistico Scuola del Libro (mostra di incisioni a Casa Raffaello) e la Stamperia d’Arte Ca’ Virginio di Carla Luminati (atelier e laboratori in via Mazzini 51).

Ad Urbino SOLO SABATO 12 OTTOBRE:

Visite guidate a contributo libero

  • Palazzo Viviani – sede Accademia Raffaello

Visite guidate, per gruppi max 20 persone ogni 30 minuti

a cura di Eleonora RubechiMensitieri (10,00/12,30) e del Presidente dell’Accademia Prof. Luigi Bravi (15,00/18,00)

  • Casa Museo di Raffaello

mostra di opere degli allievi del Liceo Artistico “Scuola del Libro”- indirizzo tecniche incisorie, riguardante le illustrazioni incise (calcografie, xilografie e litografie) tratte da testi di canzoni di Fabrizio De Andrè dal titolo: IL TRAMPOLIERE DELLE PAROLE: FABER TRA SEGNO E SOGNO. Nell’occasione verrà offerta ai visitatori una dimostrazione pratica del procedimento tecnico di stampa calcografica e/o xilografica.

Visite guidate, a cura degli studentie dei docenti (10,00/12,30 – 15,00/18,00)

per gruppi max 20 persone ogni 30 minuti

  • ISIA – Ex monastero di Santa Chiara (10,00/12,30)

Visite guidate al laboratorio, per gruppi max 20 persone ogni 30 minuti,

a cura degli allievi e docenti ISIA

Visite guidate alla sede a cura di Matteo Belbusti e Federico Malaventura

  • Accademia Belle Arti – Ex Convento dei Carmelitani Scalzi (10,00/12,30)

Visite guidate al laboratorio, per gruppi max 20 persone ogni 30 minuti, a cura degli studenti e dei docenti

Visite guidate alla sede

Aderisce all’iniziativa (orari di apertura: 10,00/12,30 – 15,00/18,00)

Stamperia d’Arte Ca Virginio di Carla Luminati

Visite dell’atelier e laboratorio di incisione, per gruppi max 10 persone ogni 30 minuti

Una piccola impresa artigianale che mantiene in vita la tradizione incisoria e la stampa originale d’arte di Urbino.

Carla ci racconterà la sua passione e la scelta di intraprendere un mestiere artigianale che sta scomparendo, facendoci scoprire il magico mondo che si cela dietro al lavoro di Stampatore delle Arti Incisorie e rendendoci partecipi di una piccola esperienza artistico – artigianale come ricordo “inciso”di questa giornata Fai

Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato con i volontari FAI per rendere possibili le aperture.

Si ringraziano tutti coloro che ci hanno dato la possibilità di aprire alle visite le loro sedi. Ringraziamo inoltre esperti e studiosi che generosamente e con passione ci offrono la loro disponibilità per narrare ai visitatori i segreti e le storia che ogni bene racchiude. Ringraziamo studenti e docenti che ci accoglieranno negli Istituti coinvolti.Un ringraziamento a tutti i volontari del FAI e di altre associazioni che si sono uniti a noi in questa e nelle tante occasioni che la delegazione promuove.

L’EDIZIONE 2019 È DEDICATA ALL’INFINITO DI GIACOMO LEOPARDI

Infatti il 26 ottobre il FAI festeggiava a Recanati (MC) l’inaugurazione di un nuovo Bene, l’Orto sul Colle dell’Infinito, luogo in cui il ventunenne Giacomo Leopardi ambientava la sua poesia più celebre.

Ogni visita prevede un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Durante le Giornate FAI d’Autunno in via eccezionale anche i Beni FAI saranno accessibili a contributo facoltativo. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta – a questi ultimi sarà dedicatala quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno riservate aperture straordinarie, accessi prioritari, attività ed eventi speciali in molte città. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.itdal 1° al 20 ottobre.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it