Nonostante gli impegni la Fonte grande di Mondolfo resta nel totale abbandono

Nonostante gli impegni la Fonte grande di Mondolfo resta nel totale abbandono

di DANIELE CECCARELLI

MONDOLFO – Con la deliberazione di Giunta comunale n. 155 del 30.07.2019 è stato approvato il Documento Unico di Programmazione per il triennio 2020-2022.
Nella parte strategica del documento sono contenute le linee programmatiche del mandato amministrativo che si concluderà entro il primo semestre 2021.
Ed in particolare viene di nuovo ripetuto, come ogni anno, per Mondolfo quanto segue:
“UNO TRA I BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA, UN PUNTO DI PARTENZA – Riqualificare e recuperare il patrimonio storico del Comune (Centro storico, Fonte grande, Madonna delle Grotte, San Gervasio), ecc.ecc.”.
Fonte grande, dunque.
Nelle foto a corredo è visibile la situazione della Fonte grande il cui utilizzo si fa risalire addirittura al neolitico.
Panchine immerse nel verde, anzi sommerse, la vasca in completo disfacimento e l’incuria generalizzata.
Se da un lato si potrebbe organizzare un gruppo di volontari che, generosamente e secondo la normativa comunale, si prenda cura del sito, d’altro canto se i volontari non si trovano non è che non si può far nulla.
Non basta pubblicare le foto del centro storico di Mondolfo dall’alto, bisogna scendere coi piedi per terra.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it