“Autorizzato lungo il fiume Misa l’abbattimento di migliaia di grandi alberi protetti”

“Autorizzato lungo il fiume Misa l’abbattimento di migliaia di grandi alberi protetti”

L’Associazione Confluenze: “Ciò porterà solo nuovi pericoli per la popolazione e il centro di Senigallia.  Bisogna fermarli. Sabato un flash mob”

SENIGALLIA – “Da più di vent’anni – si legge in una nota dell’Associazione Confluenze – ci battiamo perché il fiume sia fruito da tutti liberamente. Da più di vent’anni migliaia di alunni delle scuole cittadine lo hanno conosciuto, studiato, amato. Migliaia di semplici cittadini, di ciclisti lo hanno percorso, ne hanno goduto. Ci siamo impegnati materialmente a manutenerlo, valorizzarlo, viverlo. SOGNAVAMO IL PARCO FLUVIALE.

“In tutto questo tempo la Regione ossia la proprietà, la Provincia e ora il Consorzio di bonifica, i gestori, hanno fatto di tutto per distruggere e devastare il suo fragile ambiente. Il Comune tace e autorizza l’abbattimento di migliaia di grandi alberi protetti.

“Rimane un ultimo meraviglioso chilometro. In questi giorni le ruspe hanno iniziato a disboscare anche questo estremo lembo. Con la motivazione della “sicurezza”, stanno canalizzando tutto il corso d’acqua. Ciò porterà solo nuovi pericoli per la popolazione e il centro di Senigallia.  Bisogna fermarli – conclude la nota di Confluenze – a tutti i costi. Non restare indifferente, silenzioso e fatalista. Reagisci con noi. Partecipa sabato al flash mob”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it