Con Millenarja a Corinaldo si torna al Medioevo

Con Millenarja a Corinaldo si torna al Medioevo

CORINALDOUltimo fine settimana di agosto per tornare ai tempi del medioevo. Ecco ciò che accadrà fra qualche giorno a Corinaldo ove fra le antiche mura si respira ancora la quiete e la semplicità della vita,  grazie all’evento organizzato dall’ Accademia Picena di Alto Maneggio della Bandiera, gruppo tamburi e sbandieratori Araba Fenice, avrà luogo  Millenarja, edizione 2019,  giunta alla sua 5^ edizione, accenderà infatti il centro storico di Corinaldo dalle ore 16.30 di sabato 24  fino a domenica notte con un programma ricco di iniziative.

Acrobati, arcieri, alfieri, musici e spettacoli nonché locande e taverne  Millenarja sarà anche quest’anno un mix di divertimento e arte medievale fra mercatini, esibizioni e degustazioni.

Al centro ci saranno ovviamente i ragazzi del gruppo tamburi e sbandieratori Araba Fenice di Corinaldo che porteranno domenica sera alle 22.00 sul palcoscenico naturale di Corinaldo presso piazza “ del cassero “ lo spettacolo  AMOR MORTE , scenari dell’immaginario medievale.Un viaggio nelle leggende medievali,alla scoperta di vizi e virtù, si toccheranno i temi dell’amore della giovinezza e della dissolutezza, per passare poi all’eterna lotta tra il bene e il male, con le tentazioni ed il peccato. Riscopriremo il tema dell’Onore con la figura del cavaliere, Eroe contro il terrore delle popolazioni medievali: IL DRAGO. Le BANDIERE  fluttueranno per raccontare l’origine astrale della morte, per poi condurre nel finale di fede e speranza. La saggezza del Regista e Maestro di bandiera Giovanni NARDONI da Ascoli Piceno, ha dato origine ad una rappresentazione con giochi coreografici di bandiere, interventi ritmico – coreografici di TAMBURI , musiche travolgenti, effetti piroteatrali e narrazioni sceniche. Un intenso spettacolo che ha come attore principale LA BANDIERA.

Ma il programma è ricco in ogni senso e si svilupperà nel centro storico del paese, tra Piazza il Terreno, Piazza del Cassero e Piazza San Pietro.

Si parte sabato 24 agosto alle ore 16.30 con l’apertura degli stand gastronomici. A seguire spazio ai bambini e giovani con il tiro con l’arco , e l’accampamento dei “ MILITIA BARTHOLOMEI” che farà rivivere la vita civile e militare dell’epoca, ed  i giochi di un tempo “Gimagiocà”. Alle 17.00 si apre il mercato medievale, in via Santa Maria Goretti ,  i giocolieri “ Bricco e Bracco “ e i musici “ le Muse del Diavolo” . Alle 18.30 la sfilata storica per le vie del centro con gli sbandieratori e tamburi di OFFAGNA, . La sera si parte con gli spettacoli. Alle 19.15 , con l’esibizione dei ragazzi della scuola  Allievi dell’Araba Fenice, a seguire l’esibizione dei gruppo sbandieratori e tamburi di OFFAGNA e lo spettacolo di GIOCOLERIA comica di Bricco e Bracco.Alle ore 22 esibizione spettacolare e altamente tecnica degli Sbandieratori dell’Araba Fenice e per finire alle ore 23,00 OTTO MIX ed il suo spettacolo del FUOCO.

Domenica 25 un altro giorno ricco di emozioni.

Si parte al mattino dalle ore 10,00 con l’apertura del Mercato medievale e l’ACCAMPAMENTO dei “ MILITIA BARTHOLOMEI”  e la sfilata di apertura. Naturalmente per il pranzo dalle ore 12,30 saranno aperte la TAVERNA e la LOCANDA, rispettivamente in Piazza San Pietro e Piazza il Terreno.

Alle 16.00 al via la festa con il campo di “ Tiro con l’ Arco “ e la musica itinerante de le  “ MUSE DEL DIAVOLO ” e dell’Araba Fenice.
Alle 18.30 la sfilata storica  al ritmo dei tamburi , con tutti i gruppi per le vie del centro in un tripudio di colori , poi dalle 19,00 le esibizioni degli allievi dell’Araba Fenice ed a seguire il gruppo storico “combusta revixi “  di Corinaldo.  Alle 21,30 in Piazza del Cassero si esibiranno i “ Bricco e Bracco “ con le loro “ giullarate medievali “.

Alle 22.00 Grande spettacolo conclusivo con “ AMOR E MORTE ” scenari dell’immaginario medievale,  fatto di musiche e bandiere e messo in scena dalla compagnia corinaldese,  sotto la regia del Maestro di Bandiera Giovanni Nardoni da Ascoli Piceno.

www.sbandieratoriarabafenice.org

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it