Anche l’Alluflon di Mondavio, altra eccellenza del Made in Marche, passa ad un gruppo cinese

Anche l’Alluflon di Mondavio, altra eccellenza del Made in Marche, passa ad un gruppo cinese

MONDAVIO – È stata ufficializzata l’acquisizione, da parte di un gruppo industriale cinese, della Alluflon Spa, una importante realtà aziendale della Valle del Cesano, con sede a Mondavio, punto di riferimento in Italia e nel mondo per tutto il settore delle pentole, con oltre 200 dipendenti a tempo indeterminato, che salgono a 300 nei periodi di alta stagionalità.

“Questa azienda è stata da sempre un punto di riferimento portante per tutta la comunità – scrivono in una nota la Fiom Cgil di Pesaro Urbino e la Fim Cisl delle Marche – anche per l’alta professionalità e il continuo impegno dei lavoratori che le hanno permesso di rimanere leader nel settore”. A fronte di tutto questo, nell’incontro avuto giovedì 1 agosto con l’azienda, i sindacati hanno chiesto da subito garanzie occupazionali e un impegno ad investire per dare prospettive di lungo periodo ai lavoratori e al territorio”.

“Riteniamo fondamentale che venga garantito il livello di confronto sindacale che c’è stato fino ad oggi, che ha anche permesso nel passato di superare senza traumi i momenti di difficoltà – affermano sempre Fim e Fiom – e in merito alle nostre richieste la nuova proprietà si è dimostrata disponibile al confronto e rassicurante sulle questioni riguardanti le tematiche occupazionali e degli investimenti. Nel recepire queste rassicurazioni ci impegniamo fin da ora a monitorare l’importante processo di transizione e a verificare che quanto detto sia confermato nei fatti”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it