Una Rassegna di “storie da amare” promossa dall’Asc ai Bagni Sandra 32 di Senigallia

Una Rassegna di “storie da amare” promossa dall’Asc ai Bagni Sandra 32 di Senigallia

SENIGALLIA – L’Associazione di Storia Contemporanea promuove durante l’estate presso i Bagni Sandra 32 (Lungomare Mameli, 50 – Senigallia) la nuova rassegna “Storie da mare, Storie da amare” con cui intende proporre tre recenti successi della recente produzione storica. L’appuntamento è presso il sopracitato stabilimento balneare del Lungomare di Ponente, gestito da Paolo Pierpaoli, per tre martedì di altrettanti mesi, sempre alle 18.30.

Si inizia martedì 16 luglio con “Il circolo di Anna. Donne che precorrono i tempi” di Marco Severini (Ed. Zefiro, 2019, pp. 160) che, non casualmente, viene presentato alla vigilia del primo centenario della legge che ha riconosciuto la capacità giuridica alla donna (legge n. 1176, 17 luglio 1919). Una ricorrenza di grande rilievo poiché ha aperto alle italiane le porte del mondo del lavoro tanto che pochi mesi dopo è avuta la prima avvocata nazionale, Elisa Comani, lombarda di nascita ma marchigiana d’adozione, designata presso il Foro di Ancona e subito impegnata in un importante processo penale.

Dopo anni di dati errati e confusi, ora disponiamo sulla prima avvocata italiana informazioni certe e documentate. Il libro peraltro, come si evince dal titolo, tratta di tante altre donne che tra la fine del Settecento e i giorni nostri sono state capaci di anticipare i tempi, i gusti, le tendenze, gli stili, prefigurando un mondo diverso da quello vissuto. Dunque donne che hanno rivelato la capacità di fare squadra e do mutare la piega degli eventi in cui si sono ritrovate e non tanto per se stesse, ma per dimostrare di essere pari all’uomo, contribuendo così all’affermazione di un’identità di genere ancora lontana da venire.

Così troviamo la viaggiatrice, la crocerossina, l’intellettuale, la scrittrice, l’albergatrice, la sindacalista, le prime votanti e le protoelettrici, colei che ha cambiato il corso della moda italiana e le tante donne che hanno cercato di riprendersi uno spazio tradizionalmente femminile, come la cucina. Il secondo appuntamento sarà martedì 6 agosto con Lidia Pupilli e il libro da Lei curato “Le Marche per la libertà” (Ed. Ventura, 2019) che affronta il tema della Resistenza e della nascita della Repubblica: anche qui in coincidenza di un evento rilevante per la nostra comunità, il 75° anniversario della Liberazione di Senigallia dalle truppe nazifasciste. Chiuderà martedì 4 settembre la nuova edizione del volume collettaneo “Senigallia. Una storia contemporanea 1860-2000” (a cura di M. Severini, Ed. Ventura, 2019) che si è subito imposto tra i libri più venduti, venendo richiesto, oltre che da cittadine e cittadini, da diverse città italiane e straniere.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it