Goal e solidarietà con la maratona calcistica “La 24ore de le Moje”

Goal e solidarietà con la maratona calcistica “La 24ore de le Moje”

MOIE – La squadra dei Bianchi ha battuto quella dei Blu per 204 goal a 194. È il risultato della maratona calcistica “La 24ore de le Moje” organizzata dal Centro giovanile parrocchiale “Don Bosco” in collaborazione con il Comune, i gruppi giovanili di Azione Cattolica, Avis e Croce Rossa.

Il risultato sportivo, in realtà, è stato l’aspetto meno significativo della manifestazione, perché a contare sono stati la voglia di divertirsi, il sano agonismo e soprattutto la solidarietà, visto lo scopo benefico della maratona, il cui ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.

L’evento, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, ha sperimentato un’inedita formula “plastic free” che è consistita nell’eliminazione di tutte le confezioni di acqua in bottiglietta e l’uso esclusivo del vetro. A dare il via alla lunga maratona calcistica, iniziata alle ore 21 di venerdì e terminata alla stessa ora di sabato scorso, allo stadio “Pierucci”, sono state la formazione dell’Amministrazione comunale e quella della parrocchia e degli sponsor, capitanata dal parroco don Igor Fregonese.

Fra gli amministratori erano presenti il sindaco Tiziano Consoli, l’assessore al Bilancio Cristiano Montesi e i consiglieri Giordano Spugni con delega ai Lavori pubblici e Marco Santarelli con delega alla Caccia e alla Pesca. La partita inaugurale è terminata con un pareggio (13 gol a 13). Sono state ben 46 le squadre che si sono sfidate, composte da adulti e ragazzi, fra cui giovanissimi di appena undici anni.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it