All’Anfiteatro di Suasa va in scena la tragedia con Medea e Antigone

All’Anfiteatro di Suasa va in scena la tragedia con Medea e Antigone

CASTELLEONE DI SUASA – Dopo il successo dell’apertura con il sold-out registrato da “(Non è) Lisistrata” dei Numeri 11 e l’ampia partecipazione nonostante il maltempo al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo con “Il Cavaliere” di Artentato Teatro, InSuasa prosegue con un fine settimana dedicato alla tragedia.

L’Anfiteatro di Suasa accoglierà il 2 agosto Medea, di Aréte Ensemble, con gli attori Saba Salvemini e Annika Strohm. In una pièce carica di forza tragica, fondata solo su due attori come nell’Antica Grecia, si racconta la storia della rivolta di una donna contro un mondo in cui rispetto, fedeltà, fiducia, responsabilità, amore sono scomparsi. Medea deve dunque compiere il sacrificio più alto, la vendetta più atroce.

Il 3 agosto per la chiusura del Festival, che da quest’anno rientra nel circuito TAU, grazie alla collaborazione con AMAT, sarà la volta di Antigone del Centro Teatrale Senigalliese, anche organizzatore dell’evento, per la regia di Luigi Moretti. Tanti i professionisti, tutti marchigiani, che hanno dato vita a questo progetto di recente debutto. Nella rilettura scarna ed essenziale operata da Moretti, gli attori si muovono in uno spazio senza tempo, denso, che grazie alle sonorità ancestrali prodotte dal vivo da Simone Bellezze, aumentano il pathos e ci restituiscono la potenza tragica degli eventi.

Prenotazioni: 071.20.72.439 AMAT (da lunedì al venerdì ore 10.00-16.00) e online sul circuito vivaticket.it e nei punti vendita nazionali.

La biglietteria aprirà nelle sere di spettacolo presso l’Anfiteatro di Suasa alle ore 20.00.

Ricordiamo che in caso di maltempo lo spettacolo verrà comunque rappresentato al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo (eventuali info a 331.23.64.307).

www.castelleone.disuasa.it

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it