Al Museo di Storia della Mezzadria di Senigallia prendono il via gli eventi estivi

Al Museo di Storia della Mezzadria di Senigallia prendono il via gli eventi estivi

SENIGALLIA – L’estate del Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi” si accende con tre imperdibili appuntamenti tra tradizione e impegno.

Venerdì 26 luglio, alle ore 21,15, la stagione si aprirà con un concerto di musica etnica eseguito dal Gruppo Musicaparole, nato nel 1990 nella provincia di Pesaro e Urbino e formato da Maurizio Mainardi, flauti, Vanni Oliva, fisarmonica, Massimiliano Poderi, violino, Susanna Pusineri, arpa celtica e canto, Enzo Vecchiarelli, chitarre e canto.

Si tratta di artisti di grande versatilità, al tempo stesso strumentisti, cantanti, attori e autori, con preparazione conservatoriale ed esperienze in diversi generi musicali e teatrali e con all’attivo numerosi dischi. Per questo concerto estivo il gruppo ha ideato un programma che collega la musica all’ambiente, proponendo canti antichi italiani, scozzesi e irlandesi. Il titolo dell’esibizione è “Dalla terra e … dal mare. Concerto di musiche celtiche e italiche”. L’ormai tradizionale bicchiere della staffa chiuderà la serata, che si terrà anche in caso di cattivo tempo. L’ingresso è gratuito.

La settimana successiva, ovvero venerdì 2 agosto, sempre alle ore 21,15 verrà proiettata una suggestiva intervista realizzata nel 2010 da Fabio Manini a una personalità di spicco della cultura senigalliese recentemente scomparsa, l’ambasciatore e professore Luigi Vittorio Ferraris, coordinatore della Libera Università degli Adulti di Senigallia e dal 1989 presidente degli Amici del Museo di Storia della Mezzadria. Ambientato nella villa di Vaccarile, il racconto di Ferraris prende il via dalla storia della sua nobile famiglia piemontese, per poi descrivere la sua vita di diplomatico svolta in molte capitali del mondo, l’esperienza di magistrato al Consiglio di Stato e il suo impegno come docente universitario in diversi atenei italiani ed esteri.

Infine, venerdì 9 agosto, alle ore 18,30 sarà inaugurata una mostra di oltre quaranta fotografie di Ferruccio Ferroni provenienti dall’omonimo Archivio privato e selezionate da Alessia Venditti, curatrice di un’analoga recente mostra a Roma, che ha inteso mettere a fuoco tratti salienti della sua produzione artistica, dagli esordi alle ultime opere. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 15 settembre.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it