Un’eccezionale prestazione canora ed emotiva dei ragazzi di Corinaldo ha caratterizzato la 26^ edizione del concerto “Notte di note” 

Un’eccezionale prestazione canora ed emotiva dei ragazzi di Corinaldo ha caratterizzato la 26^ edizione del concerto “Notte di note” 

CORINALDO – L’eccezionale prestazione canora ed emotiva dei ragazzi delle classi di scuola secondaria e delle classi quinte di scuola primaria di Corinaldo ha caratterizzato la 26^ edizione del concerto “Notte di note”.

Sempre in ottima forma, il prof. Daniele Gemignani ha sapientemente condotto gli alunni delle differenti classi ad interpretare, accanto al caratteristico e classico repertorio dei cantautori italiani, i brani hit della disco-music “quando in discoteca ci si divertiva veramente”, sottolinea Daniele Gemignani.

In tal modo figli e genitori si sono uniti nel ricordare sotto le stelle di una magica serata i bellissimi anni ottanta!
Commovente anche la dedica canora che i genitori delle classi terze medie hanno fatto al professore ed ai docenti della scuola media “Guido degli Sforza”.

Un progetto, quello che si è concluso ieri, che ha avuto plurime positività:
1. la partecipazione degli alunni di tutte le classi, nessuno escluso;
2. il collegamento con il territorio, sottolineato anche ieri sera dalla presenza dell’amministrazione comunale di Corinaldo, del Sindaco, del presidente e del Vicedirettore della BCC di Pergola-Corinaldo, della ProLoco e dell’ing.Rossi Berluti, tutti soggetti che a vario titolo, e concretamente, hanno supportato l’istituzione scolastica nell’organizzazione (in sicurezza) dell’evento;
3. la competenza acquisita dagli alunni, non solo in ambito musicale (ricordiamo l’apporto offerto anche dagli altri docenti della scuola nella predisposizione dei testi e della scenografia);
4. la concretizzazione di un progetto di continuità fra Scuola primaria e scuola secondaria.

“Come organizzatore dell’evento – afferma l’ingegner Francesco Savore, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Corinaldo – non mi resta che ringraziare il grande professor Gemignani, tutto il pubblico, i meravigliosi ragazzi e quanti hanno saputo supportarci nella serata magica di questo splendido 8 giugno 2019. A presto!”

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it