Sessantunenne muore durante una discesa in bicicletta sull’Amiata: inutili i soccorsi

Sessantunenne muore durante una discesa in bicicletta sull’Amiata: inutili i soccorsi

CASTEL DEL PIANO – Un uomo di 61 anni, Adriano Donati (nella foto), originario di Senigallia, ma da tempo residente a Jesi, è morto sabato pomeriggio, mentre stava effettuando una discesa in bicicletta, insieme ad un gruppo di amici, sul Monte Amiata. Fatale un salto: l’uomo è atterrato male, procurandosi lesioni gravissime.

Scattato l’allarme il ciclista marchigiano è stato raggiunto dagli uomini del Soccorso alpino che hanno tentato di prestargli le prime cure. Poi l’eliambulanza Pegaso ha calato, con il verricello, un medico ed un infermiere sul luogo dell’incidente, ma ogni tentativo di soccorso è risultato vano.

Il tragico incidente in cui ha perso la vita il sessantunenne jesino Adriano Donati si è verificato sull’Amiata, nella zona del prato delle Macinaie, nel territorio comunale di Castel del Piano, in provincia di Grosseto. Secondo quanto si è appreso l’uomo, in compagnia di alcuni amici, stava percorrendo un canalone con la bicicletta quando è improvvisamente caduto procurandosi ferite letali.

Su quanto accaduto stanno svolgendo accertamenti i carabinieri della Compagnia di Pitigliano.

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: