Senigallia diventa la capitale della legittima difesa e della lotta contro la violenza sulle donne

Senigallia diventa la capitale della legittima difesa e della lotta contro la violenza sulle donne

Dal 27 al 30 giugno, il primo seminario nazionale di Difesa Legittima Sicura

SENIGALLIA – Un grande seminario di arti marziali, difesa personale e formazione giuridica. Tutto nella cornice della Spiaggia di Velluto. “Difesa Legittima Sicura”, la rete nazionale partita da Senigallia e Perugia e approdata già in 16 regioni italiane (nonché alla Camera dei Deputati dove il progetto è stato presentato in Commissione Giustizia), apre il sipario a Senigallia sul primo evento nazionale di formazione e approfondimento non solo sulle tecniche di difesa personale e sugli aspetti giuridici della legittima difesa, anche a seguito della riforma, ma anche sullo stato dell’arte di un progetto che ha avuto in questo anno una accelerazione improvvisa. E così, dopo l’ultimo appuntamento prima dell’estate a Siracusa che vedrà impegnato il coordinatore di Difesa Legittima Sicura Avv. Roberto Paradisi con i referenti locali del progetto, sarà la Spiaggia di Velluto, da giovedì 27 giungo a domenica 30 giugno a diventare capitale della legittima difesa e della difesa contro la violenza sulle donne.

Un mega tatami verrà allestito al palazzetto del Campo Boario dove si alterneranno avvocati di varie parti d’Italia e maestri e campionesse di arti marziali, con praticanti che arrivano da più parti d’Italia. Teoria e pratica. Tra gli ospiti d’onore le olimpioniche di judo Rosalba Forciniti e Lucia Morico, testimonial del progetto insieme alla campionessa di ju jitsu Linda Ragazzi, anche lei presente, il maestro di ju jitsu tradizionale Paolo Casiraghi, i maestri di karate Michele Biscotti ed Elisa Tentellini, i maestri di krav maga Matteo Sala e Gimmy Fattorini, i maestri di judo Silvio Tavoletta e Marco Zega. Altri daranno conferma nelle prossime ore.

Un evento unico, che unisce non solo i campioni e gli appassionati di arti marziali ma professionisti e operatori del diritto in un connubio tra studio delle tecniche anti-aggressione e approfondimento (anche da un punto di vista psicologico) delle modalità delle reazioni difensive certamente condizionate da quel “grave turbamento” introdotto dalla riforma recente. Il seminario, curato logisticamente dalla Associazione “Ludi e Victoria” Senigallia è aperto a tutti gli appassionati e praticanti di qualsiasi arte marziale di qualsiasi livello. Per info 338 7778428.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it