Prima litiga con un ristoratore, poi inveisce contro i carabinieri: senigalliese arrestato al Foro Annonario

Prima litiga con un ristoratore, poi inveisce contro i carabinieri: senigalliese arrestato al Foro Annonario

SENIGALLIA – Nell’ambito dei servizi di prevenzione del controllo del territorio finalizzati a garantire un’estate sicura, i carabinieri della Compagnia di Senigallia, nel primo weekend di fine anno scolastico, hanno eseguito una serie di servizi finalizzati sia alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e la tutela dell’ordine pubblico, sia di repressione all’abuso di alcool.

Durante i servizi eseguiti, molteplici sono stati gli interventi dei militari dell’Arma in favore delle numerose persone che nello scorso fine settimana hanno popolato la città di Senigallia. Nella notte tra domenica e lunedì i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto una persona e denunciato una seconda, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona.

In particolare, il primo, un 35enne, senigalliese, noto alle forze di polizia, è stato arrestato per minaccia, oltraggio, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. L’uomo, presso il Foro Annonario di Senigallia, in forte stato di alterazione psicofisica per abuso etilico, aveva una accesa lite, per futili motivi, con il titolare di uno dei locali di ristorazione ivi ubicato e, all’arrivo dei carabinieri, il 35enne apostrofava i militari con parole minacciose e ingiuriose, inoltre opponeva viva resistenza per impedire il proprio accompagnamento in caserma, spintonando e strattonando i Carabinieri chiamati sul posto tramite il numero di emergenza “112” da parte di numerosi cittadini al fine di scongiurare eventi più gravi.

Il 35enne ha trascorso la notte nella caserma di Via Marchetti e questa mattina è stato presentato dinanzi al Tribunale di Ancona. L’arresto è stato convalidato ed in attesa del processo, il giudice ha applicato nei confronti del 35enne la misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma tutti i giorni.

La seconda persona denunciata è un automobilista sorpreso alla guida dell’autovettura in stato di ebbrezza.

Si tratta di un 42enne residente ad Ancona, che, sottoposto a controllo con l’etilometro da parte dei militari del Nucleo Radiomobile in via del Molinello di Senigallia, è risultato positivo all’accertamento, con un tasso alcolemico pari al 2,66 gr/lt.

L’autovettura in uso, una Nissan Micra di proprietà dei genitori, è stata affidata ai famigliari del contravventore. La patente di guida è stata ritirata per i provvedimenti di competenza del Prefetto.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it