Consegnati a Fano i diplomi agli allievi che hanno terminato il corso triennale del Coro Polifonico Malatestiano

Consegnati a Fano i diplomi agli allievi che hanno terminato il corso triennale del Coro Polifonico Malatestiano

FANO – Un grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, che da anni organizza la rassegna estiva “Domeniche al San Domenico”. Un’occasione per ascoltare musica e apprezzare il valore del canto polifonico come forza culturale ma anche come amicizia, solidarietà, rispetto dell’altro.

Una bellissima serata quella di domenica 9 giugno frutto della collaborazione fra la scuola di canto per voci bianche “Incanto Domus Lirica” e il Coro Polifonico Malatestiano che da anni investe su un gruppo di giovani talentuosi, il Giovanile Malatestiano. Della prima, due i gruppi di bambini/e, diversi per fascia d’età, sono stati seguiti con passione e diretti dai Maestri Rossella Ragnetti e Francesco Santini, con l’accompagnamento al pianoforte di Riccardo Maria Ricci e al flauto di Michelangelo Lecci.

Santini alla guida anche dei ragazzi del Malatestiano, i cui brani, apprezzatissimi da una Pinacoteca gremita e partecipe, hanno spaziato dalla polifonia rinascimentale fine alle composizioni di autori contemporanei, quali Lorenzo Donati, Michele Napolitano e Marco Ferretti, quest’ultimo presente in sala ad ascoltare la sua “Francesca da Rimini”, componimento innovativo che prevede body percussion e che trasla in musica i celebri versi del V Canto dell’Inferno di Dante Alighieri sulle sorti dei due innamorati, Paolo e Francesca.

Al termine, la cerimonia di consegna dei diplomi agli allievi che hanno terminato il corso triennale, per poi riunire Giovanile e Voci Bianche in un saluto tutto musicale con il brano “Bohemian Rhapsody” rielaborato per coro.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it