“Salviamo le api per salvare il futuro”: da Arcevia l’appello degli studenti

“Salviamo le api per salvare il futuro”: da Arcevia l’appello degli studenti

ARCEVIA – Il 20 maggio 2019 è stata la Giornata mondiale delle api, insetti fondamentali per l’ecosistema di tutto il nostro pianeta  in quanto responsabili dell’impollinazione di circa il 75% della vegetazione che sta alla base della catena alimentare.

Le api sono a grave rischio di estinzione a causa dell’inquinamento, in particolare quello provocato dall’uso di pesticidi e diserbanti agricoli, e dei cambiamenti climatici da esso provocato.

La Giornata mondiale delle api è finalizzata proprio alla sensibilizzazione nei confronti di questa problematica per invitare tutti a compiere azioni concrete per contribuire a salvare la vita sul nostro pianeta.

La classe IIA del Plesso Anselmi di Arcevia ha partecipato all’evento informando gli studenti delle altre classi del plesso sulle cause e sulle conseguenze della scomparsa delle api. Il Sindaco Andrea Bomprezzi  ha presenziato l’iniziativa affermando che in Arcevia le aziende di apicoltura producono mieli che hanno ricevuto vari premi per la loro alta qualità ma ha anche riconosciuto che  in questo paese, noto per la sua aria salubre, in realtà la vita delle api è  a rischio come in qualsiasi altra parte del mondo.  Gli alunni, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno   organizzato un piccolo corteo per le vie di Arcevia  manifestando con striscioni e cartelli.  Si sono fermati poi sotto il Palazzo comunale dove hanno cantato la “Sing for the climate”, per raggiungere successivamente il parco G. Leopardi. Qui gli alunni hanno spiegato al pubblico presente la necessità di difendere il proprio futuro attraverso la difesa dei diritti delle api.

L’iniziativa è stata inserita all’interno del progetto eTwinning “I love bees…and you? a cui la classe ha aderito all’inizio dell’anno scolastico. I piccoli studenti hanno compreso che il futuro sta anche nelle loro mani e nelle piccole scelte che quotidianamente  effettuano.

Le insegnanti hanno operato  per raggiungere uno degli obiettivi  previsti dall’Agenda 2030  per lo Sviluppo Sostenibile che  è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Tale obiettivo consiste nel “garantire che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile, anche tramite un’ educazione volta ad uno sviluppo e uno stile di vita sostenibile, ai diritti umani…”

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it