La Cisl Marche: “Il taglio previsto sul costo del personale dell’Area Vasta 2 ammonta a 4.415.420 euro”

La Cisl Marche: “Il taglio previsto sul costo del personale dell’Area Vasta 2 ammonta a 4.415.420 euro”

di ALESSANDRO MANCINELLI*

ANCONA – In relazione alle dichiarazioni del presidente Ceriscioli circa il taglio sul costo del personale dell’Area Vasta 2 apparse sulla stampa il 31.05 .2019 vogliamo ribadire che ad oggi il taglio previsto per l’Area Vasta 2 ammonta a 4.415.420 euro come previsto nell’allegato 8 della determina della Direzione Generale ASUR n 78 del 20 febbraio 2019.

Tale determina ridefinisce il piano dei fabbisogni del personale e modifica le dotazioni organiche delle aree vaste, definendo nell’ allegato 9 che il costo del personale dell’intera ASUR passerà da 621.251.259 euro del 2017 (al netto dello scorporo dell’ospedale di Osimo passato all’INRCA) a  610.279.000 previsti per il 2019 e 2020.

Nell’anno 2019 la stessa determina nell’ allegato 8 prevede un risparmio complessivo sul costo del personale (tra assunzioni e cessazioni) per l’intera ASUR di 6.831.246. Tale risparmio si articola così: taglio di 44.261 euro per l’ Area Vasta 1, taglio di 4.415.420 euro per l’ Area Vasta 2, incremento di 1.364.698 euro per l’ Area Vasta 3, taglio di 413.725 euro per l’Area Vasta 4, taglio di 3.819.873 euro per l’Area Vasta 5  e incremento di 497.335 euro per la Direzione Generale.

Per l’Area Vasta 2 il taglio previsto è incompatibile con l’attuale assetto dei servizi, pertanto in assenza di una sua revisione, al di la della situazione emergenziale  per il  piano ferie, temiamo che si inneschino processi di riduzione dell’offerta sanitaria o il ricorso ad esternalizzazione di servizi.

*Cisl Funzione Pubblica Marche

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it