Gabriele Zazzarini: “A Senigallia la palestra del Classico resta ancora chiusa, fatto inaudito”

Gabriele Zazzarini: “A Senigallia la palestra del Classico resta ancora chiusa, fatto inaudito”

di GABRIELE ZAZZARINI*

SENIGALLIA – Da otto giorni la palestra del Liceo Classico di via Rossini è chiusa per lavori. Lavori che un privato avrebbe fatto in poche ore. I ragazzi della scuola e gli atleti della società sportiva, dopo il pericoloso crollo di un pezzo di controsoffitto di martedì scorso che ha fatto sfiorare la tragedia, non hanno più accesso all’impianto sportivo con gravissimi disagi legati alla interruzione dell’attività di educazione fisica e dell’attività agonistica.

Ad oggi, nonostante i lavori sembrino finalmente terminati, nessuna comunicazione da parte della Provincia con la palestra che resta chiusa. Tutto ciò a dimostrazione di quale sia l’attenzione dell’ufficio tecnico provinciale per lo sport e, soprattutto, per la sicurezza dei ragazzi.

Dopo otto giorni di chiusura forzata (per lavori di sicurezza e manutenzione che potevano essere svolti già la scorsa estate, vista la situazione di assoluto degrado che era presente da anni), la pazienza sta per finire. Che la riapertura degli impianti sportivi non sia una priorità per l’Ufficio edilizia scolastica (come la dirigente aveva fatto capire al nostro dirigente Paradisi) è evidente. Non c’è bisogno di dimostrarlo ulteriormente. Ma è inaudito che la leggerezza, l’inadeguatezza e la burocrazia prima mettano a rischio la sicurezza dei nostri giovani e poi impediscano loro addirittura di praticare le attività sportive.

*Presidente Us Pallavolo Senigallia

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it