A Senigallia la Lega rinnova il gruppo dirigente locale: Sergio Taccheri è il nuovo coordinatore

A Senigallia la Lega rinnova il gruppo dirigente locale: Sergio Taccheri è il nuovo coordinatore

SENIGALLIA – Sergio Taccheri (nella foto, al centro) è stato nominato nuovo coordinatore locale della Lega per Senigallia. La nomina è stata decisa dal commissario provinciale Milco Mariani, sentito il senatore Paolo Arrigoni, responsabile della Lega nelle Marche.

“Sergio Taccheri, che è stato uno dei fondatori della nostra lista che riuscì ad ottenere l’elezione di un consigliere comunale nel 2015, ritorna ad essere un punto di riferimento dell’azione del movimento sul territorio senigalliese e dell’entroterra”, spiega Mariani.

“Il primo tema che il nuovo coordinatore dovrà affrontare saranno le elezioni europee del 26 maggio, per le quali il movimento capitanato da Matteo Salvini si sta impegnando perché l’Italia torni ad essere padrona del proprio destino in Europa e non più succube e asservita all’asse franco-tedesco Merkel-Macron”.

“A Taccheri vanno i miei migliori auguri di buon lavoro – commenta il consigliere regionale Sandro Zaffiri – oltre che la raccomandazione di avere particolarmente a cuore il tema della sanità senigalliese, che è stata drammaticamente colpita dai tagli della coppia Ceriscioli-Volpini che stanno privando Senigallia e le valli del Misa e del Nevola di servizi sanitari all’altezza, obbligando questi territori a rivolgersi a Jesi come previsto dallo scellerato “Piano Sanitario” targato Pd”.

Le congratulazioni per la nomina e gli auguri di buon lavoro sono arrivati anche dal senatore Paolo Arrigoni, coordinatore della Lega nelle Marche, che si dichiara felice per l’entusiasmo e la vicinanza dimostrata dai marchigiani nei confronti della Lega, come testimoniano i sondaggi ma ancor di più la grande partecipazione alle manifestazioni di Matteo Salvini in piazza ad Ascoli Piceno, Pesaro, Fano, Osimo e Montegranaro. Con questi presupposti la Lega si candida nel 2020 a guidare la città di Senigallia e la Regione Marche!

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it