A Fano Paradrenalina punta a sviluppare soluzioni tecniche che permettano a tutti di volare

A Fano Paradrenalina punta a sviluppare soluzioni tecniche che permettano a tutti di volare

FANO – Paradrenalina 2019 è una vera e propria sfida al superamento dei limiti, un lavoro di squadra che contagia . Questa mattina, si è tenuta nella sala Filippini dell’aeroporto “Enzo e Walter Omiccioli” di Fano la presentazione della terza edizione della giornata organizzata dall’Aero Club Fano che si terrà sabato 18 maggio, iniziativa interamente dedicata ai diversamente abili, ospiti speciali che quest’anno, potranno provare l’emozione del volo, ma anche il drifting con le automobili del team RCM che correranno su una pista appositamente realizzata, il fuoristrada con le jeep del club West Coast in un campo attrezzato per l’occasione e l’emozione di un elicottero AW 139 del 15° stormo SAR di Cervia.

Perché Paradrenalina punta concretamente non solo a far passare una giornata diversa ai diversamente abili e alle loro famiglie, ma anche a sviluppare concretamente, insieme, soluzioni tecniche che permettano a tutti di volare. Un primo esempio è il comando “Servo Fly”, nato da un’idea di Paolo e Davide Picchi e sviluppato dall’Aero Club Fano in collaborazione con Aidro, azienda leader nella produzione di pompe idrauliche e Tecnoelettra, leader nei cablaggi ad altissime prestazioni, utilizzate anche in formula 1 e Moto GP. La missione, riuscire a far volare un socio dell’Aero Club Fano, Mattia Negusanti, che ha a disposizione un solo arto.

Un sogno diventato realtà. Come il libro “Vivere Volando” di Giorgia Righi, un terremoto-scrittrice in carrozzina, appena presentato al Salone di Torino e che sarà presente anche durante Paradrenalina 2019. Oltre 300 gli ospiti speciali attesi, con praticamente tutte le disabilità. La terza edizione è stata presentata dall’organizzatore  2019 Comandante Roberto Marinelli, insieme al Cavalier Davide Picchi, dell’Aero Club, a Valeria Tirelli di Aidro, al tenente colonnello Verner Rosati del 15° Stormo, che sabato piloterà personalmente l’elicottero in arrivo da Cervia, al presidente del Team RCM Nicola Costantini, che farà arrivare oltre 10 campioni del drifting da tutta Italia tra cui Graziano Rossi, al presidente della società aeroportuale Massimo Ruggeri e al padrone di casa, il Sindaco Massimo Seri.

«Ogni volta riuscite a stupirci – ha spiegato il Sindaco di Fano – questa manifestazione è straordinaria, cresce di anno in anno, ma siete anche stati capaci di progettare e sviluppare un meccanismo che ha reso possibile la realizzazione di un sogno, sono orgoglioso di rappresentare una comunità capace di questa generosità e di queste iniziative».

L’aeroporto di Fano, per un giorno, sarà trasformato in un gigantesco parco a disposizione dei diversamente abili, che grazie ai volontari, potranno vivere tre esperienze diverse (il volo, grazie agli aerei e piloti di Aero Club Fano, Aero Club Terni e Eagles Aviation Academy, il drifting e il fuoristrada), per poi pranzare tutti insieme nell’hangar 1 dove la Pro-Loco di San Costanzo servirà le sue specialità a base di polenta. Paradrenalina è stata resa possibile grazie alla sensibilità di oltre 50 volontari e il sostegno di Eagles Aviation Academy, Nobento-Serramenti in arredo, Aidro, 4D, Tecnoelettra, Pro Action integratori per lo sport, Paci e Pagliari, Ristorante Barone Rosso e Pro Loco Fano. L’appuntamento, tempo permettendo è per sabato mattina, in caso di maltempo la giornata verrà spostata al giorno successivo.

QUI SOTTO due video:

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it